Fca ha rinnovato la partnership con Psa

Fca ha rinnovato la partnership con Psa

14 Febbraio 2019 20.21
Like me!

Una partenrship solida fino al 2023. L'accordo tra Fca e il gruppo Psa (Peugeot, Citroën, Ds e Opel) per la produzione di veicoli commerciali nello stabilimento di Atessa, in Val di Sangro, è stato prolungato e è previsto un aumento della capacità produttiva della fabbrica già dal 2019, con un incremento dei turni che potrebbe portare a un numero significativo di assunzioni. Una collaborazione che va avanti da quarant'anni e che proprio per il suo successo è stata prolungata. È anche un nuovo tassello nella strategia, ribadita qualche giorno fa dall'amministratore delegato del gruppo, Mike Manley, che punta su partnership industriali per ridurre i costi, ma c'è chi dice negli ambienti finanziari che possa preludere a una più ampia collaborazione futura.

AL CENTRO DELL'INTESA FIAT DUCATO, PEUGEOT BOXER E CITROEN JUMPER

L'accordo prevede la continuazione della produzione dei modelli Fiat Ducato, Peugeot Boxer e Citroën Jumper, ma anche nuove versioni per i brand Opel e Vauxhall. Ci sarà anche l'utilizzo complementare di capacità produttiva di Psa per assemblare alcune versioni del veicolo commerciale più grande per soddisfare la domanda dei clienti dei brand Peugeot, Citroën, Opel e Vauxhall nel medio termine. Lo stabilimento Sevel, inaugurato nel 1981, è l'impianto produttivo di veicoli commerciali leggeri più grande e flessibile in Europa, con la capacità di produrre veicoli in un'ampia gamma di configurazioni. Ha una estensione di oltre 1 milione e 200 mila metri quadrati e circa 6.200 dipendenti. Sevel, che lo scorso novembre ha tagliato il traguardo di sei milioni di veicoli prodotti, è anche uno degli stabilimenti più avanzati al mondo in termini di specializzazione, organizzazione e performance lavorative. Lo stabilimento ospita, un centro di eccellenza, la Academy, dove i dipendenti hanno l'opportunità di ricevere formazione e possono parte a simulazioni e creare innovazione. «Questo stabilimento è un'eccellenza, l'unico in cui i volumi continuano a crescere e quindi la joint venture è da valorizzare. Ci confronteremo sull'aumento dei turni che dovrà essere accompagnato da una consistente crescita occupazionale, con alcune centinaia di assunzioni» sottolinea Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim Cisl. Il Ducato viene prodotto ininterrottamente dal 1981 e l'anno scorso ne sono usciti dalla Sevel 297.000 a fronte dei 204.000 del 2013.É stato scelto negli ultimi 10 anni da più di 500.000 famiglie in Europa come base per il loro camper e ha conquistato il titolo di «Miglior base per i camper 2019» riconoscimento assegnato dai lettori della rivista tedesca Promobil.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *