Redazione

Fca tratta con i federali Usa per chiudere l'indagine sulla corruzione

Fca tratta con i federali Usa per chiudere l’indagine sulla corruzione

Fiat Chrysler ha intrapreso un negoziato con il Dipartimento della Giustizia per risolvere il caso. Dovrebbe pagare circa 50 milioni di dollari e sottostare alla vigilanza governativa per cinque anni.

21 Giugno 2019 16.33

Like me!

Fca sta negoziando un accordo per chiudere un’indagine federale negli Usa. L’inchiesta vuole accertare se i manager dell’azienda hanno effettuato tentativi di corruzione o hanno infranto le leggi sul lavoro durante il lungo contenzioso con il sindacato United Auto Workers. Secondo il quotidiano The Detroit News, la trattativa potrebbe portare Fca a sottostare per cinque anni alla supervisione del governo, pagare quasi 50 milioni di dollari in penali e accettare ampie modifiche strutturali.

OTTO CONDANNE PER

In cambio potrebbe uscire da uno scandalo corruzione che ha già portato a otto condanne, inclusa quella del vicepresidente di Fca Alphons Iacobelli. Punto centrale dei negoziati è se Fiat Chrysler deciderà di dichiararsi colpevole. La società ha dovuto informare i suoi azionisti delle trattative in corso per legge.

LA PENALE DA 50 MILIONI DI DOLLARI

«Continueremo a cooperare con l’indagine e siamo in contatto con il Dipartimento della Giustizia per una potenziale risoluzione», ha detto il Cfo Richard Palmer, «l’esito della discussione è ancora incerto». Una penale di 50 milioni o meno sarebbe drammaticamente più bassa sia di quella da 900 milioni sborsata da General Motors per risolvere una recente controversia che di quella da 800 milioni pagata dalla stessa Fca per chiudere lo scandalo Dieselgate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *