Femminicidio in Trentino: uccide a coltellate la compagna poi si toglie la vita

Redazione
11/01/2024

Secondo una prima ricostruzione, il 45enne non avrebbe accettato la separazione. La coppia aveva tre figli piccoli di età compresa tra i cinque e i nove anni.

Femminicidio in Trentino: uccide a coltellate la compagna poi si toglie la vita

Ennesimo femminicidio, il quarto di questo 2024 appena cominciato. È accaduto nella tarda mattinata dell’11 gennaio in Trentino, a Montalbiano, piccolo centro di Valfloriana. Secondo le prime ricostruzioni, un uomo di 46 anni avrebbe accoltellato la compagna di 37 uccidendola in casa. Successivamente si sarebbe tolto la vita in un fienile a Molina di Fiemme. La coppia aveva tre figli piccoli, tra i cinque e i nove anni, che al momento dell’omicidio si trovavano a scuola e che ora sono stati affidati a uno zio. I carabinieri di Cavalese sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’omicidio suicidio. Stando alle prime ipotesi, l’uomo non avrebbe accettato la separazione dalla compagna e per questo, dopo l’ennesimo litigio, l’avrebbe aggredita più volte con un’arma da taglio lasciandola morire dissanguata. Atteso dai familiari per il pranzo, quando non si è presentato è scattato l’allarme.