Femminicidio a Treviso, fermato il presunto assassino di Vanessa Ballan. Lo aveva denunciato

Redazione
20/12/2023

È stato arrestato Bujar Fandaj, 41 anni, sospettato di aver ucciso la 27enne a Spineda di Riese Pio X. L'uomo minacciava di morte e perseguitava la vittima dopo la fine di una relazione, spingendola a presentare un esposto per stalking il 26 ottobre.

Femminicidio a Treviso, fermato il presunto assassino di Vanessa Ballan. Lo aveva denunciato

Nella tarda serata di martedì 19 dicembre è stato arrestato ad Altivole, in provincia di Treviso, Bujar Fandaj, il kosovaro di 41 anni ricercato per essere sospettato dell’omicidio di Vanessa Ballan, 27 anni, colpita con diverse coltellate nella sua casa nella frazione di Spineda di Riese Pio X. La vittima è stata ritrovata dal compagno Nicola Scapinello, 28 anni, che insieme ad alcuni testimoni hanno raccontato che Fandaj si era allontanato a piedi dal luogo del delitto.

Il presunto killer minacciava Vanessa Ballan di morte 

Vanessa Ballan era madre di una bimba di 4 anni e incinta del secondo figlio da pochi mesi. Secondo le prime ricostruzioni Ballan aveva avuto in passato una relazione sentimentale con il presunto assassino, che non avrebbe accettato la fine del rapporto. «Se non torni con me ti uccido», «se non torni mostro a tuo marito i video che abbiamo fatto insieme», sono alcune delle minacce ricevute che la donna aveva deciso di rivelare all’attuale compagno. Minacce che avevano anche spinto Vanessa Ballan a denunciare Fandaj il 26 ottobre, raccontando agli inquirenti di essere perseguitata con degli appostamenti in luoghi pubblici. Denuncia che però si è rivelata inutile fino al tragico epilogo. La procura, fanno sapere gli inquirenti, al momento della denuncia non avrebbe emesso alcuna misura cautelare nei confronti di Fandaj perché in attesa di analizzare i telefoni del presunto killer e della vittima.