Femminicidio di Vanessa Ballan, arresto convalidato per Fandaj Bujar

Valentina Sammarone
21/12/2023

A quanto si apprende, il 41enne di origini kosovare si è avvalso della facoltà di non rispondere. In passato aveva avuto una storia poi finita con la vittima ed era stato anche denunciato per stalking.

Femminicidio di Vanessa Ballan, arresto convalidato per Fandaj Bujar

È stato convalidato il 21 dicembre l’arresto di Fandaj Bujar, 41enne di origini kosovare di Altivole accusato del femminicidio di Vanessa Ballan, giovane donna uccisa a coltellate nella sua casa di Riese Pio X, in provincia di Treviso, martedì 19 dicembre. All’uomo, con il quale la vittima aveva avuto una relazione passata chiusa e che era stato da lei denunciato per stalking, viene contestato l’omicidio aggravato. Bujar, attualmente detenuto nel carcere di Treviso, ha scelto di non rispondere durante la convalida dell’arresto, evitando di parlare con il magistrato. La procura sostiene che ci sono elementi per contestare la premeditazione del delitto.

Femminicidio Vanessa Ballan: arresto convalidato per Fandaj Bujar
Fandaj Bujar (Facebook).

Il sindaco di Vigonovo Luca Martello: «Porre fine a questa storia»

Nel frattempo, le indagini sul femminicidio di Vanessa Ballan continuano e, durante una conferenza stampa, il procuratore ha fornito chiarimenti sulla vicenda, includendo il movente di Bujar e la dinamica dell’omicidio. Luca Martello, il sindaco di Vigonovo dove poche settimane prima era stata uccisa Giulia Cecchettin, ha così commentato il caso: «Siamo costretti a tornare su argomenti che qui da noi sono stati all’ordine del giorno troppo a lungo. Ci auguriamo che anche la pausa del Natale possa essere un momento di riflessione in cui tutti cerchiamo di trovare soluzioni, idee e un nuovo impegno per porre fine a questa che è una storia sempre più difficile da sopportare».