Fermati dopo un inseguimento: avevano 40 mila euro di bici rubate

Redazione
25/10/2023

Le merce, rubata da una ditta francese, era stipata in un furgone guidato da uno dei due rapinatori - l'altro viaggiava su una Passat. Entrambi, dopo l'intimidazione della polizia a fermarsi per un controllo, hanno tentato la fuga sulla A34, ma le forze dell'ordine sono riuscite a bloccarli.

Fermati dopo un inseguimento: avevano 40 mila euro di bici rubate

Due cittadini romeni di 23 e 30 anni sono stati stati sottoposti al fermo di indiziato di delitto, per il reato di ricettazione, e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale al culmine di un inseguimento stradale da parte della Polizia di Gorizia che li aveva intercettati non lontano dal confine con la Slovenia. Nel furgone trasportavano bici rubate per un valore complessivo di circa 40 mila euro.

L’inseguimento della polizia e la cattura

I due si trovavano in veicoli distinti: un furgone e una berlina, entrambi con targa francese, che procedevano sull’autostrada A34 a poca distanza l’uno dall’altro. Quando la pattuglia della Polstrada ha intimato l’alt al furgone per procedere a un controllo, il conducente, anziché fermarsi alla prima piazzola di sosta, ha accelerato repentinamente avvertendo con i fari abbaglianti il complice a bordo del veicolo che lo precedeva. Dopo un paio di chilometri, effettuati con manovre molto pericolose nel tentativo di fuggire, l’uomo ha frenato bruscamente e, scendendo dal furgone, ha cercato di raggiungere la Passat che lo attendeva alcuni metri più avanti. I poliziotti sono riusciti comunque a bloccarlo assieme al conducente dell’auto.

La biciclette nel furgone rubate il giorno prima a una ditta francese

Nel furgone erano state stipate 29 biciclette, anche elettriche, e attrezzature sportive varie per un valore complessivo di circa 40 mila euro. La maggior parte delle biciclette e delle attrezzature sono risultate provento di un furto perpetrato, il giorno precedente, ai danni di una ditta francese con sede a Saint Bonnet.