Al Festival di Berlino premiata "La paranza dei bambini"

Al Festival di Berlino premiata “La paranza dei bambini”

16 Febbraio 2019 19.30
Like me!

Vittoria italiana in Germania. Il premio per la miglior sceneggiatura della 69esima edizione del Festival di Berlino è andato a La paranza dei bambini, film di Claudio Giovannesi, tratto dal libro omonimo di Roberto Saviano che ne è anche sceneggiatore insieme allo stesso regista e Maurizio Braucci.

LEGGI ANCHE: Trailer e recensione de La paranza dei bambini

SAVIANO: «RACCONTARE LA VERITÀ IN ITALIA È MOLTO COMPLICATO»

Saviano alla cerimonia di premiazione ha detto: «Dedico questo premio alle Ong che salvano le vite nel Mediterraneo. Raccontare la verità nel nostro Paese è diventato molto complicato». Poi lo scrittore ha aggiunto: «Si parla di invasione di migranti e non si parla di invasione di capitali criminali. Si fermano corpi e si lascia passare il veleno dei capitali delle organizzazioni criminali». In conferenza stampa, a margine della premiazione, Saviano ha dedicato la vittoria anche «ai maestri di strada che salvano vite nei quartieri popolari».

LEGGI ANCHE: La recensione del libro di Saviano uscito nel 2016

GIOVANNESI: «LA CULTURA TORNI PRIORITÀ NEL NOSTRO PAESE»

Il regista Claudio Giovannesi invece ha dichiarato: «Vogliamo dedicare questo premio al nostro Paese nella speranza che l'arte, la cultura e la formazione tornino ad essere una priorità per l'Italia».

LEGGI ANCHE: Cosa sono i bambini di paranza, ultima piaga di camorra

ORSO D'ORO A SYNONYMES DI NAVAD LAPID

L'Orso d'oro è andato al film Synonymes di Nadav Lapid. Il premio per la miglior regia l'ha vinto Angela Schanelec per il serbo-tedesco I was at home, but. Premio della Giuria a Grace a Dieu di Francois Ozon. Il premio per la miglior attrice è stato assegnato a Yong Mei per l'interpretazione in So Long, My Son. Miglior attore Wang Jingchun per lo stesso film. Il premio Alfred Bauer, al film più innovativo, è finito a System Crasher di Nora Fingscheidt.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *