Filippo Turetta lascia Psichiatria, sceso il rischio di autolesionismo

Redazione
18/12/2023

Le valutazioni sullo stato di salute psicologica dell'assassino reo confesso di Giulia Cecchettin hanno stabilito che potesse uscire dal reparto di isolamento e sorveglianza nel carcere di Montorio Veronese.

Filippo Turetta lascia Psichiatria, sceso il rischio di autolesionismo

Filippo Turetta, l’assassino reo confesso di Giulia Cecchettin, ha lasciato il reparto di Psichiatria del carcere di Montorio Veronese. Una decisione motivata dall’esito della valutazione sulle sue condizioni psicologiche, la quale ha stabilito che sia sceso il rischio che il detenuto possa compiere atti di autolesionismo. È quindi venuta a meno la necessità di isolamento e sorveglianza.

I detenuti di Montorio Veronese chiedono che non vengano concesse agevolazioni di favore per Turetta

Secondo quanto scrive il Messaggero, gli altri detenuti hanno scritto una lettera indirizzata alle autorità in cui hanno dichiarato che non avrebbero approvato «agevolazioni di favore rispetto agli altri» per Turetta, che ha quindi esattamente gli stessi diritti dei suoi compagni. Il riferimento è ad alcuni diritti concessi ai detenuti a cui Turetta avrebbe avuto accesso con più facilità rispetto ad altri, come la richiesta immediatamente accolta di poter leggere due libri. Come spiega Affari Italiani, da quando Turetta è arrivato a Montorio Veronese il 25 novembre scorso, gli altri detenuti hanno protestato sostenendo che la forte attenzione mediatica su di lui abbia danneggiato la vita degli altri all’interno del carcere. Per esempio, i colloqui con gli avvocati sono più difficili per motivi logistici e i detenuti sono meno seguiti del solito.

Le indagini sull’auto di Turetta

Secondo quanto riferisce Tgcom24, è probabile che Turetta sia venuto a conoscenza del rientro in Italia dalla Germania della sua automobile, che attualmente si trova a Parma per le analisi dei Ris sulla vettura e sugli oggetti ritrovati nell’abitacolo. I Ris dovranno stabilire anche se Giulia Cecchettin, come si sospetta, sia stata accoltellata e ucciso all’interno di quel veicolo.