Fisco, i pagamenti all’Agenzia delle Entrate visibili al bancomat

06 Novembre 2017 17.00
Like me!

In futuro si potrà controllare cosa si deve all'Agenzia delle Entrate anche dai bancomat e dagli sportelli di Postamat. Il direttore dell'Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, lo ha detto al primo forum dei commercialisti a Milano, invitandoli a far parte del tavolo per «la semplificazione del linguaggio dell'agenzia rivedendo anche la modulistica».

Ruffini ha spiegato che ci sarà «la possibilità di accedere al proprio cassetto fiscale via bancomat o Postamat per non dover andare agli sportelli, ma verificare direttamente se ci sono cose da pagare».

Prendono il via anche i nuovi servizi online di Agenzia delle entrate-riscossione per «rottamare a km zero» le cartelle sul web. Da oggi, si legge in una nota, è possibile richiedere l'elenco delle cartelle «rottamabili» e presentare la domanda dall'area del portale dell'agenzia, senza necessità di pin e password. È il progetto "Fai D.A. te", con l'acronimo di Definizione agevolata, e rappresenta una corsia preferenziale per risparmiare tempo e avere a disposizione gli strumenti per aderire alla cosiddetta rottamazione-bis delle cartelle, che prevede la possibilità di pagare, senza corrispondere sanzioni e interessi, i debiti affidati alla riscossione nei primi nove mesi di quest'anno (per le multe stradali, invece, non si devono pagare gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge), ma anche di regolarizzare le domande di adesione alla precedente definizione agevolata, respinte perché non rispettavano il requisito di essere in regola con i vecchi piani di rateizzazione in corso al 24 ottobre 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *