Fisco, si torna a pagare

Redazione
19/08/2012

Imprenditori dell’hard, giovani che hanno scelto il ‘forfettino’, titolari di partite Iva, società sportive, ritardatari delle dichiarazioni, banche, sostituti di...

Fisco, si torna a pagare

Imprenditori dell’hard, giovani che hanno scelto il
‘forfettino’, titolari di partite Iva, società sportive,
ritardatari delle dichiarazioni, banche, sostituti di imposta,
chi ha optato per la cedolare secca. Dopo appena 20 giorni di
tregua (ultime scadenze il 31 luglio) la ‘macchina del
fisco’ si rimette in moto e lunedì 20 agosto sono poco più
di 140 gli appuntamenti alla cassa per i contribuenti italiani.
Ben 14 pagine fitte di scadenzario fiscale da rispettare tra
rate, maggiorazioni per i ritardatari, interessi da pagare.
Ecco in sintesi alcune scadenze del 20 agosto.
PORNOTAX. Chi esercita attività di produzione,
distribuzione, vendita e rappresentazione di materiale
pornografico e di incitamento alla violenza deve versare la 2
rata, dell’addizionale Ires (25% sulla produzione e vendita
di materiale pornografico). È la cosiddetta tassa etica.
CONTRIBUENTI MINIMI. Persone fisiche che
presentano la dichiarazione dei redditi Unico 2012 e che si
avvalgono del regime agevolato dei «contribuenti minimi» che
hanno scelto il pagamento rateale. Versamento della 3 rata
dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali
regionali e comunali (interessi nella misura dello 0,41%).
CEDOLARE SECCA. Locatori, persone fisiche
titolari di partita Iva, proprietari o titolari di altro diritto
reale di godimento su unità immobiliari abitative locate, per
finalità abitative, che abbiano esercitato l’opzione per il
regime della cedolare secca e che hanno scelto il pagamento
rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 9 luglio
devono versare la 3 rata dell’imposta.
ASSOCIAZIONI SPORTIVE. Le associazioni sportive
dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e
associazioni pro-loco devono annotare, anche con un’unica
registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi
provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali,
con riferimento al mese precedente. 
RAVVEDIMENTI. Per i contribuenti tenuti al
versamento unitario di imposte e contributi è l’ultimo
giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e
ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente)
entro il 9 – 16 – 18 luglio 2012 (ravvedimento). 
FORFETTINO. Le persone fisiche che presentano la
dichiarazione dei redditi Unico 2012 e che si avvalgono del
«regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di
lavoro autonomo» (così detto forfettino) che hanno scelto il
pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro
il 9 luglio devono versare la 3 rata, del saldo Iva relativa
all’anno 2011, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di
mese per il periodo 16/03/2012 – 16/06/2012, con applicazione
degli interessi nella misura dello 0,41%. 
PARTITE IVA. Versamento della 3 rata
dell’Irpef a titolo di saldo per l’anno 2011 e di primo
acconto per l’anno 2012, con applicazione degli interessi
mella misura dello 0,41%. In cassa anche i contribuenti Iva che
hanno scelto il pagamento rateale dell’imposta dovuta per il
2011.
CONDOMINI. I condomini in qualità di sostituti
d’imposta devono versare le ritenute operate dai condomini
sui corrispettivi nel mese precedente per prestazioni relative a
contratti d’appalto, di opere o servizi effettuate
nell’esercizio d’impresa.
STUDI SETTORE. Chi si adegua alle risultanze
degli studi di settore nella dichiarazione dei redditi e nella
dichiarazione Irap, che hanno scelto il pagamento rateale ed
hanno effettuato il primo versamento entro il 9 luglio deve
versare la 3 rata della eventuale maggiorazione del 3% per
effetto dell’adeguamento spontaneo agli studi di settore, con
applicazione degli interessi nella misura dello 0,41%.