Fitch stima un calo del Pil a -8% per l’Italia e a -7% per l’Area euro

Redazione
22/04/2020

«Il mondo è di fronte a una recessione senza precedenti». Per gli Usa un calo del 5,6% e -6,3 per la Gran Bretagna.

Fitch stima un calo del Pil a -8% per l’Italia e a -7% per l’Area euro

Siamo la maglia nera della maglia nera, secondo le stime dell’agenzia di rating Fitch. Fitch ha spiegato che con la crisi legata alla pandemia di coronavirus il mondo è alle prese con una recessione senza precedenti.

LA MAGGIORE REVISIONE AL RIBASSO PER L’EUROZONA

L’agenzia ha rivisto le sue previsioni sull’andamento della produzione di richezza: «La maggiore revisione al ribasso» delle stime per il 2020, ha fatto sapere, riguarda la zona Euro dove le misure per fermare la diffusione del coronavirus hanno già avuto «un peso nell’attività del primo trimestre del 2020». L’agenzia ha precisato di aver «tagliato la stima sul Pil dell’Italia al -8% dopo le indicazioni sul fatto che il Pil è già calato del 5% nel primo trimestre e dopo la recente estensione del lockdown».

PIL USA A -5,6% E GRAN BRETAGNA A -6,3%

Le stime ufficiali puntano anche a contrazioni di quasi il 5% di Francia e Spagna nel primo trimestre. In generale il Pil globale dovrebbe calare del 3,9% nel 2020. Mentre dovrebbe scendere per l’Eurozona a – 7% quest’anno, del 5,6% negli Stati Uniti e del 6,3% in Gran Bretagna.