Florida, 14enne uccide la sorella a colpi di pistola per i regali di Natale

Valentina Sammarone
27/12/2023

La discussione sarebbe iniziata per lo shopping natalizio. Dopo aver sparato alla ragazza di 23 anni, l'altro fratello lo avrebbe colpito con un'altra arma da fuoco. Entrambi i ragazzini avevano precedenti per rapine.

Florida, 14enne uccide la sorella a colpi di pistola per i regali di Natale

Un adolescente di 14 anni in Florida ha sparato e ucciso sua sorella di 23 anni durante una lite scatenata dai regali di Natale. La discussione è iniziata durante lo shopping con la madre e l’altro fratello di 15 anni, ma l’epilogo fatale è avvenuto a casa della nonna, nei pressi della città Tampa.

Il giovane è accusato di omicidio e possesso illegale di arma

Nello specifico, il ragazzo di 14 anni ha estratto una pistola semiautomatica, puntandola inizialmente contro il fratello. Sebbene siano intervenuti altri familiari per separarli, il giovane è poi uscito nel giardino dove si trovava la sorella insieme al suo bambino di sei anni, minacciandoli entrambi di morte. La sorella, pur cercando di dissuaderlo, è stata colpita al petto e uccisa quando ha chiesto al ragazzo di smetterla, ricordandogli che fosse Natale. Il bambino è rimasto illeso. L’altro fratello è poi andato in giardino e ha colpito a sua volta il giovane armato che è stato successivamente operato e si trova in condizioni non gravi. Il ragazzo è accusato di omicidio e possesso illegale di arma. Entrambi i giovani avevano precedenti per rapine. Questa è l’ennesima tragedia legata alle armi che avviene negli Stati Uniti.