La Commissione Ue dice che non taglia i fondi italiani per la Tav

04 Aprile 2019 10.37
Like me!

«Finora il progetto» della Tav «sta rispettando i requisiti»per i finanziamenti Ue «e speriamo continui così», quindi «l'Italia può mantenere i fondi allocati, e per il momento non ho ragione di dubitare che non li manterranno». Così la commissaria Ue ai trasporti Violeta Bulc sulla Torino-Lione, l'indomani dell'incontro con le 'madamin' del comitato Sì Torino va avanti, e così si mette fine a una serie di polemiche alimentate anche da gran parte della stampa italiana. Come spiegato da Lettera43.it, finora il progetto è non solo regolare e quindi non prevede una decurtazione dei finanziamenti Ue, ma può anche essere modificato senza penali. Discorso diverso per le richieste di risarcimento danni che possono essere avanzate da società e istituzioni coinvolte.

LEGGI ANCHE: Il progetto Tav può essere modificato e lo sanno anche in Europa

Intanto sabato 6 aprile è fissata una nuova manifestazione Sì Tav, a cui tuttavia Forza Italia ha deciso di non partecipare. «È una loro scelta, ma se si pensa che sulla Tav sia tutto risolto, è un errore. I problemi sono rimasti quelli di un mese fa, solo sono stati rinviati a dopo le elezioni, aumentando il rischio che l'opera venga messa in discussione», ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. «Per questo la pressione che viene dal mondo imprenditoriale, sindacale, professionale, civico», ha aggiunto Chiamparino a margine dell'inaugurazione della Terapia Antalgica della Casa della Salute Valdese di Torino – è opportuna e utile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *