FonSai apre al ribasso con – 2,4%

Redazione
28/01/2011

Nelle contrattazioni a Piazza affari del 28 gennaio, FonSai ha aperto come peggiore titolo dell’S&P Mib, il paniere delle azioni...

FonSai apre al ribasso con – 2,4%

Nelle contrattazioni a Piazza affari del 28 gennaio, FonSai ha aperto come peggiore titolo dell’S&P Mib, il paniere delle azioni delle 40 maggiori società italiane oggi sotituito dall’Ftse Mib, con un ribasso del 2,4%, per 6,8 euro a titolo. Secondo gli operatori dopo i rialzi del giorno precedente (+1,97%) venerdì il titolo potrebbe scontare il taglio dei target sul piano industriale 2011, sia sulla raccolta premi complessiva (da 13,1 a 12,5 miliardi) sia sul risultato netto (da 370 milioni a 50 milioni).
Anche le prime dichiarazioni del nuovo amministratore delegato Emanuele Erbetta (vai al profilo) possono aver pesato sugli umori negativi. Erbetta ha annunciato infatti la sospensione «di tutte le cessioni, da Liguria Sasa a Torre Velasca fino a Ddor», per far cassa e aumentare la patrimonializzazione del gruppo assicurativo. Una mossa che di fatto ora sposta tutta l’attenzione del mercato sull’aumento di capitale che però resta legato alle vicissitudini della controllante Premafin che, Consob permettendo, dovrebbe assorbire la francese Groupama.
La nomina di Erbetta è arrivata dopo le dimissioni di Fausto Marchionni da amministratore delegato di Fonsai e da presidente e amministratore delegato di Milano Assicurazioni. Marchionni, in Sai da 45 anni, è diventato amministratore delegato nel febbraio del 2003, dopo la fusione con Fondiaria.