Formigoni: «Cl applaude politici per educazione»

Redazione
21/08/2012

Il governatore della Lombradia Roberto Formigoni ha parlato al meeting  di Comunione e Liberazione, in corso a Rimini. Diversi i...

Formigoni: «Cl applaude politici per educazione»

Il governatore della Lombradia Roberto Formigoni ha parlato al meeting  di Comunione e Liberazione, in corso a Rimini.
Diversi i temi affrontati, in primis un’immediata risposta al settimanale cattolico Famiglia Cristiana che, in un editoriale, aveva accusato il popolo di Cl di «applaudire i potenti, senza nessun spirito critico».
«Al meeting applaudono? Sì, perché le persone che vengono qui sono educate. Non ricordo una sola volta che al meeting sia stato fischato qualcuno. Se la gente deve esprimere un dissenso lo fa semplicemente non applaudendo o andando via: perché l’educazione che abbiamo imparato in Cl è quella dell’ascolto e del rispetto dell’altro» le parole di Formigoni.
«MONTI  SI IMPEGNI PER LA CRESCITA». Il presidente della Regione Lombardia ha poi approfittato dell’occasione per rivolgersi direttamente al gvoverno, nella persona del premier Mario Monti: «Ora che anche le principali agenzie di rating danno conforto alle valutazioni di Monti e Passera, dicendo che a fine 2013 l’Italia sarà fuori dalla crisi, io mi auguro che sia così e incito Monti e il governo a fare ancora di più per la crescita e la ripresa perché, da questo punto di vista, stentiamo ancora»
«SI DIMETTA CHI SI VUOLE CANDIDARE». Sul fronte delle candidature al nuovo esecutivo,  Formigoni ha invitato gli interessati a farsi avanti.
«Apprezzo molto Monti quando dice che nel 2013 terminerà il suo mandato. Se uno degli attuali ministri decidesse di scendere in politica avrebbe il dovere di dichiararlo adesso e di dimettersi da questo governo, che in ragione della sua natura tecnica è retto da forze parlamentari molto diverse. Ma Monti ha escluso totalmente un proprio prossimo impegno in politica, e per questo lo apprezzo molto».