Franceschini: «Mancano 15 voti»

Redazione
22/09/2010

Il capogruppo del Partito democratico (Pd) alla Camera, Dario Franceschini, ha detto che «mancano una quindicina di voti, contando la...

Franceschini: «Mancano 15 voti»

Il capogruppo del Partito democratico (Pd) alla Camera, Dario Franceschini, ha detto che «mancano una quindicina di voti, contando la differenza tra la somma di quelli che avevano annunciato di dire sì all’uso delle intercettazioni e il voto effettivo. Chi lo ha fatto si assume una grave responsabilità personale e politica». Secondo Franceschini, all’appello «non mancherebbero i voti del Pd perché nessuno ha votato contro l’uso delle intercettazioni».
La mattina del 22 settembre, infatti, la Camera ha negato la possibilità di usare le registrazioni che coinvolgono l’ex sottosegretario con 308 voti contrari. Dai tabulati, risulta che hanno dichiarato di votare per l’uso delle intercettazioni il gruppo Pd (201 deputati presenti), Idv (24), Udc (31), Api (7), Fli (33, perché Fini non vota). In totale sarebbero dovuti essere 296 voti a favore, che sono diventati invece 285 nello scrutinio segreto.