Francia, Borne si è dimessa: Macron sceglie il nuovo primo ministro

Redazione
09/01/2024

L'ormai ex premier, rimasta in carica 18 mesi, ha lasciato dopo un colloquio all'Eliseo con il capo di Stato, in calo di popolarità e alla ricerca di consensi in vista delle elezioni europee di giugno. In pole Gabriel Attal, ministro dell’Istruzione.

Francia, Borne si è dimessa: Macron sceglie il nuovo primo ministro

La premier francese Elisabeth Borne si è dimessa dopo un colloquio all’Eliseo con Emmanuel Macron. Non è stato un fulmine a ciel sereno: il presidente transalpino, alle prese con un calo di popolarità, aveva lasciato intendere di star pensando a un rimpasto di governo. Che, appunto, è iniziato dal vertice. L’ormai ex prima ministra ha sottolineato di «dover dare le dimissioni» dopo il colloquio con Macron, che da parte sua l’ha ringraziata «con tutto il cuore» per «il lavoro esemplare al servizio della nazione». Adesso deve nominare l’erede di Borne.

“Madame 49.3” è stata la seconda donna premier di Francia

In carica dal 16 maggio 2022, Borne era diventata la seconda donna, dopo Édith Cresson (15 maggio 1991-2 aprile 1992), a ricoprire questo ruolo nella storia della Francia. Su richiesta di Macron – criticato per questo – Borne ha fatto ampio ricorso all’articolo 49.3 della Costituzione transalpina, ovvero della procedura legislativa che permette di forzare l’approvazione di un testo senza passare dal voto dei deputati. Per la precisione in diciotto mesi di governo lo ha fatto 23 volte, di cui una per promulgare la contestata riforma delle pensioni, passata dopo settimane di tensioni politiche.

Francia, Elisabeth Borne si è dimessa: il presidente Emmanuel Macron deve scegliere il nuovo primo ministro.
Elisabeth Borne (Getty Images).

Macron è alla ricerca di consensi in vista delle Europee

Macron, alla ricerca di consensi in vista delle elezioni europee di inizio giugno (i sondaggi danno come favorito il Rassemblement National di Marine Le Pen), ha davanti a sé ancora tre anni di presidenza. Adesso è atteso alla nomina del sostituto di Borne, per 18 mesi a capo di un governo di minoranza dato che la sua coalizione Ensemble, alle elezioni legislative del 2022, non aveva ottenuto la maggioranza assoluta dei seggi all’Assemblea Nazionale. Questo, ovviamente, non cambierà. La nomina è attesa nella mattinata del 9 gennaio: il nome forte è quello dell’attuale ministro dell’Istruzione, il 34enne Gabriel Attal. Già portavoce del governo francese nel precedente esecutivo Castex, in passato ha militato nei socialisti per poi passare nel 2016 a En Marche!, partito fondato nel 2016 da Macron, che nel 2022 ha recentemente cambiato denominazione in Renaissance.

Francia, Elisabeth Borne si è dimessa: il presidente Emmanuel Macron deve scegliere il nuovo primo ministro.
La firma di Elisabeth Borne sulla lettera di dimissioni (Getty Images).