Francia, intercettato té verde radioattivo

Francia, intercettato té verde radioattivo

17 Giugno 2011 20.00
Like me!

Un lotto di té verde radioattivo proveniente dal Giappone è stato intercettato dalle autorità francesi all’aeroporto parigino di Roissy-Charles de Gaulle. Il té, che verrà distrutto, contiene il doppio del cesio consentito dal livello massimo autorizzato dalle autorità transalpine. Si tratta di un lotto di 162 chilogrammi di foglie secche, provenienti dalla regione di Shizuoka, nel centro del Paese.
LOTTO IN ARRIVO DA 400 CHILOMETRI DA FUKUSHIMA. È la prima volta che dei prodotti radioattivi vengono intercettati in Francia dopo l’incidente nucleare alla centrale di Fukushima. Analisi di laboratorio hanno evidenziato una contaminazione di cesio pari a 1.038 becquerel per chilo, superiore al livello massimo ammissibile stabilito dall’Unione europea, che per questo tipo di prodotto fissa il limite a 500.
La merce è stata messa in quarantena e verrà distrutta da un’azienda specializzata. Parigi ha anche deciso di lanciare un controllo sistematico di tutti i vegetali provenienti dalla stessa zona del centro del Giappone e si rivolgerà alla Commissione europea di Bruxelles per aggiungere l’area di Shizuoka, che si trova a 150 chilometri a sud di Tokyo, e ben 400 dalla centrale di Fukushima, nella lista delle zone su cui imporre un controllo sistematico delle merci esportate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *