Redazione

Dai 10 anni dell'Alta velocità al nuovo orario estivo: tutte le novità di Trenitalia

Dai 10 anni dell’Alta velocità al nuovo orario estivo: tutte le novità di Trenitalia

I vertici dell'azienda hanno presentato a Milano i piani per la prossima estate con 437 treni al giorno per raggiungere oltre 240 stazioni.

03 Giugno 2019 22.20

Like me!

L’alta velocità italiana, l’infrastruttura che ha cambiato il Paese e che insieme alle Frecce di Trenitalia ha rivoluzionato il viaggio e lo stile di vita delle persone, ha compiuto 10 anni. Con 300 milioni di passeggeri in 10 anni, il viaggio della metropolitana d’Italia continua nell’estate 2019 con più collegamenti e più servizi, con 437 treni al giorno per raggiungere oltre 240 stazioni delle principali città italiane, d’arte, delle località di mare e di montagna. Un servizio composto da 289 Frecce, ma anche 108 InterCity, 36 FrecciaLink, 32 EuroCity e otto Euronight. I 10 anni dell’alta velocità sono stati ripercorsi a Milano il 3 giugno dall’ad di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti insieme agli ad delle principali società operative: Maurizio Gentile per Rete Ferroviaria Italiana, Orazio Iacono per Trenitalia e Aldo Isi per Italferr. A celebrare l’evento il cortometraggio firmato dal regista Ferzan Ozpetek con i sogni e le emozioni di tutte le persone, passeggeri e dipendenti, che viaggiano a bordo del Frecciarossa, treno di eccellenza dell’alta velocità italiana.

LE NOVITÀ PER L’ESTATE DEL 2019

Le novità e i collegamenti dell’orario estivo 2019 di Trenitalia, al via da domenica 9 giugno, sono stati illustrati da Tiziano Onesti, Paolo Attanasio e Maria Giaconia, rispettivamente Direttore Divisione Passeggeri per Long Haul e Regionale ma soprattutto Orazio Iacono, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia che ha sottolineato le otto parole per i piani estivi del gruppo. Il primo è “qualità“, ha spiegato elencando gli ultimi successi di Trenitalia, come l’aumento del 16% della puntualità delle Frecce e l’incremento della soddisfazione dei viaggiatori. La seconda parola è stata invece “dinamicità” con un’offerta estiva diversa tra settimana feriale e fine settimana per adattarsi meglio alle esigenze dei viaggiatori. La terza parola, “capiallarità” è una diretta conseguenza della prima garantita con 7mila collegamenti al giorno, un treno in partenza ogni 12 secondi e ulteriori 190 nuove fermate, per garantire una maggiore copertura fra i centri urbani del Paese e una concreta risposta alla forte domanda turistica stagionale.

frecciarossa-trenitalia-orari-estate-2019-frecce-milano-ancona
Le 273 mete raggiunte in tutta Italia da Trenitalia.

Il quarto riferimento è stato invece alla “personalizzazione” per aiutare i viaggiatori a scegliere. La quinta parola è stata “digitale“, un riferimento che ha portato anche a presentare il nuovo portale delle Frecce con maggiore offerta per i viaggiatori che verrà implementato nei prossimi mesi. Un’altra parola evidenziata con forza è stata “link” ovvero il grande piano di Trenitalia di collegare in ogni modo tutti i punti della rete italiana, dai grandi nodi urbani, già potenziati, alle località di villeggiatura. Un esempio di questa operazione gli otto freccialink negli scali aeroportuali e i nove con gli snodi portuali, ma non solo.

QUANTI SONO E COME FUNZIONANO I FRECCIALINK PER L’ESTATE

Sono 52, infatti, le nuove fermate FrecciaLink per raggiungere città d’arte, località di mare o di montagna con il servizio integrato treno+bus di Trenitalia. Il FrecciaLink arriva a Pompei e Sorrento quattro corse sabato e domenica da/per Napoli Centrale in connessione con i Frecciarossa da/per Roma, Bologna, Milano), Santa Maria di Leuca, Torre San Giovanni Marina di Ugento, Otranto (due corse sabato e domenica da/per Lecce in connessione con i Frecciargento da/per Roma). Gallipoli (quattro corse sabato e domenica per Lecce in connessione con i Frecciargento da/per Roma), Piombino e Cecina (quattro corse al giorno venerdi, sabato e domenica in connessione con Frecciargento da/per Bologna, Milano e Venezia). Riattivati per le vacanze estive anche i FrecciaLink per le località di montagna tra il 29 giugno e il primo settembre: Cortina d’Ampezzo (due corse, fermate a Tai di Cadore e San Vito di Cadore), Madonna di Campiglio (due corse, con fermata a Pinzolo), Val Gardena (due corse, con fermate a Selva di Val Gardena, Santa Cristina, Ortisei) e Val di Fassa (due corse con fermate a Canazei, Vigo di Fassa, Moena).

L’intervento di Orazio Iacono, ad e direttore generale di Trenitalia.

Un elenco di nodi potenziati e raccolti nella sesta parola indicata da Iacono, cioè “turismo“. Trenitalia collega infatti 500 città d’arte e 175 località turistiche di mare e montagna. L’ultima parola è stata legata alla “nuova” flotta. Ufficialmente i nuovi orari entreranno in vigore domenica 9 giugno da quel giorno ci saranno 289 Frecce (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca), 108 InterCity (giorno e notte) e fino a 36 Frecciabianca, a cui si aggiungono 32 EuroCity e otto Euronight, che uniranno l’Italia.

L’AUMENTO DELLE FERMATE NEI NODI METROPOLITANI

Nei piani del gruppo c’è quindi una maggiore copertura delle principali aree metropolitane del Paese in tutte le ore della giornata, favorendo più capillarità di collegamenti su tutto il territorio, grazie alle trentadue fermate Frecciarossa in piu: 14 a Milano Rogoredo (totale 52), 8 a Reggio Emilia AV (totale 41) e 10 a Napoli Afragola (totale 33), che portano a 427 le fermate complessive delle Frecce nei nodi ferroviari metropolitani di Milano (246), area Medio padana (61 di cui 41 Reggio Emilia AV più 20 Reggio Emilia) e Napoli (120). Confermate le 104 corse Frecciarossa che uniscono Roma e Milano.

I NUOVI COLLEGAMENTI CON LA COSTA ADRIATICA

Nel piano presentato da Trenitalia ci sono anche due Frecciarossa in più il sabato e la domenica fino al 15 settembre tra Milano e Ancona. E il sabato e la domenica, sempre fino al 15 settembre, due nuovi Frecciargento che avvicinano la montagna al mare, collegando Bolzano e Ancona. Le quattro Frecce si aggiungono ai sei Frecciarossa, 16 Frecciargento e 20 Frecciabianca e portano cosi a 46 le Frear che collegano la costa adriatica al resto d’Italia. Per tutta l’estate, previste inoltre, sei fermate Frecciarossa in più a Riccione, di cui quattro nel fine settimana.

frecciarossa-trenitalia-orari-estate-2019-frecce-milano-ancona
Alcuni numeri presentati da Trenitalia il 3 giugno a Milano.

Ma i piani di Trenitalia puntano a miglioramenti anche oltre il periodo estivo. Ecco perché il 3 giugno insieme alle novità dell’orario estivo 2019, sono stati presentati i nuovi treni che entrano a far parte della flotta. Fra questi, quelli dedicati ai pendolari che andranno a colmare il gap qualitativo del trasporto regionale e metropolitano su ferro. I nuovi treni Rock e Pop, prima sui binari dell’Emilia-Romagna e poi nelle altre regioni, sono parte di un più ampio piano di 600 nuovi convogli regionali che garantiscano il rinnovo dell’80% della flotta regionale.

PRESENTATI I NUOVI ARRIVATI DELLA FLOTTA

L’ultima ciliegina della giornata milanese è arrivata con la presentazione del Frecciargento ETR 700 che collegherà, dal 9 giugno, Milano e Ancona. I treni sono parte di un più ampio piano di upgrade dei collegamenti e dei servizi da e per Milano e Venezia verso la linea Adriatica. Per fasi saranno complessivamente 17 nuovi treni Frecciargento ETR 700 che circoleranno sulla rete ferroviaria nazionale entro l’inizio del 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *