Vicenza, usano fucile softair: scattano le misure antiterrorismo

Redazione
25/10/2023

È accaduto di fronte alla Basilica di Monte Berico. Denunciati due 18enni per procurato allarme e porto abusivo di armi.

Vicenza, usano fucile softair: scattano le misure antiterrorismo

La Polizia di Vicenza ha denunciato due 18enni, residenti in provincia di Vicenza, che hanno fatto scattare le misure antiterrorismo maneggiando un fucile da softair davanti alla Basilica di Monte Berico. La segnalazione è giunta nella mattinata di martedì 24 ottobre 2023 alla centrale operativa della questura da parte di una persona che, mentre si trovava a Piazzale della Vittoria, aveva visto alcune persone riunite attorno a un’automobile che avevano estratto dal bagagliaio un fucile. Uno di loro, imbracciandolo, lo ha poi puntato verso il vicino Giardino della Vittoria.

Il giovane rintracciato con ancora con il fucile in mano

Sono quindi scattate tutte le misure di sicurezza, particolarmente rafforzate in questo periodo, e sul posto sono state inviate tutte le pattuglie disponibili al momento. Gli agenti delle volanti, grazie alla descrizione del testimone e alla visione delle immagini di videosorveglianza cittadina, hanno rintracciato un giovane ancora con il fucile in mano, rivelatosi un’arma innocua. Il gruppetto di cinque ragazzi – due maggiorenni e tre minorenni – è stato identificato sul posto. I cinque hanno collaborato con gli agenti ma sono stati reticenti sul motivo per il quale erano a Monte Berico. Alla fine hanno confessato di non essere andati a scuola per provare il fucile nei boschi circostanti. Portati in questura, i tre minorenni sono stati riconsegnati ai genitori, mentre i due maggiorenni sono stati denunciati per i reati di procurato allarme e porto abusivo di armi.