Fugatti, minacce dopo l’abbattimento dell’orso M90: rafforzata la scorta

Redazione
09/02/2024

Il presidente della Provincia di Trento si trova sotto vigilanza dal 2021 a seguito delle intimidazioni ricevute per le politiche di gestione della fauna selvatica. Servizi di protezione anche per l'assessore alle foreste Roberto Failoni.

Fugatti, minacce dopo l’abbattimento dell’orso M90: rafforzata la scorta

Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, e l’assessore alle foreste, Roberto Failoni, godranno di una scorta rafforzata e servizi di vigilanza, decisione emersa durante la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata dal prefetto di Trento, Filippo Santarelli. Tale provvedimento è stato preso in seguito alle minacce ricevute dopo l’abbattimento dell’orso M90 e in vista della manifestazione nazionale organizzata dal movimento StopCasteller per il 10 febbraio. Maurizio Fugatti è sotto scorta dal maggio del 2021 a causa delle minacce ricevute in relazione alle politiche di gestione della fauna selvatica. La manifestazione sarà altrettanto blindata, con partenza prevista alle ore 14 da piazza Dante. Numerose associazioni, tra cui Lav, Mac, Lndc, Leal, Enpa, AnimaLiberAction, Ribellione Animale e Bearsandothers, aderiscono all’evento. Il percorso attraverserà le vie del centro storico, includendo piazza Mostra, via Santa Croce e piazza Duomo. È previsto l’arrivo delle forze dell’ordine da altre regioni per garantire la sicurezza dell’evento.