Fukushima, ancora troppe radiazioni

Fukushima, ancora troppe radiazioni

23 Ottobre 2012 10.35
Like me!

Greenpeace lancia l’allarme sul livello delle radiazioni
intorno alla centrale nucleare di Fukushima, in Giappone. Più
del 75% delle 40 stazioni di monitoraggio controllate in città
ha mostrato livelli di radiazione più bassi rispetto a quelli
rilevati negli immediati dintorni.
Tuttavia, a 25 metri di distanza si possono registrare livelli di
contaminazione fino a sei volte superiori rispetto a quanto
misurato nelle stazioni installate dal governo. Le stazioni di
monitoraggio ufficiali sottovaluterebbero, quindi i rischi delle
radiazioni per la popolazione. Non solo, secondo
l’associazione ambientalista, la gestione delle attività di
decontaminazione «è ancora molto frammentaria e mal
indirizzata, con aree già evacuate che ricevono maggior
attenzione rispetto a quelle ancora densamente abitate».
 
DESTINARE PIÙ FONDI PER TUTELARE LA
SALUTE.
La paura è che questi rilevamenti diano ai
cittadini un falso senso di sicurezza. Di qui la richiesta di
Greenpeace al governo del Giappone: «Destinare con urgenza più
soldi e risorse per tutelare la salute pubblica e concentrarsi
sulla decontaminazione completa delle aree densamente popolate».

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *