Fukushima, temperatura dei reattori sotto 100º

Fukushima, temperatura dei reattori sotto 100º

28 Settembre 2011 11.44
Like me!

La temperatura all’interno dei reattori 1-3 della centrale nucleare di Fukushima è stabilmente scesa sotto i 100 gradi, per la prima volta dallo scoppio della crisi seguita al sisma/tsunami dell’11 marzo. Una condizione, hanno spiegato i vertici della Tepco, che conduce verso un livello di stabilità conosciuta come arresto a ‘freddo’. Ma è ancora troppo presto per cantar vittoria e sentirsi liberi dalle radiazioni.
Nonostante le rilevazioni termiche  – è la stessa Tepco a frenare gli entusuasmi – l’arresto a freddo potrebbe essere ancora lontano. Lo ha dichiarato in conferenza stampa, Junichi Matsumoto, portavoce della utility.
MA E’ TROPPO PRESTO PER ESULTARE. Le rilevazioni termiche avvenute nel pomeriggio del 28 settembre, hanno evidenziato che alla base del recipiente a pressione del reattore n.2 la temperatura è scesa a 99,4 gradi. Gli altri due, il n. 1 e 3, hanno mostrato valori calati progressivamente fino a sotto gli 80 gradi.
Il governo di Tokyo e Tepco hanno quindi annunciato di passare allo step successivo, quello che prevede la riduzione della fuoriuscita di sostanze radioattive dall’impianto danneggiato. Secondo la road map definita dall’esecutivo per contenere la crisi nucleare, gli sforzi sono attualmente nella fase 2, finalizzata a raggiungere l’arresto a freddo.
Se da un lato la Tepco ha rafforzato i sistemi di raffreddamento sui reattori 2 e 3, grazie alla capacità di depurazione dell’acqua contaminata, il livello di radiazioni in tutto il sito della centrale di Fukushima è sceso a 0,4 millisievert per anno, meno di quota 1 millisievert fissato dal governo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *