Redazione

Cosa ha detto Tria al G20 di Fukuoka

Cosa ha detto Tria al G20 di Fukuoka

Il ministro dell’Economia ha escluso che il tema dei minibot entrerà nell’agenda di governo. E sul deficit si punta al 2,2%.

09 Giugno 2019 12.38

Like me!

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha ribadito il suo no ai minibot anche al G20 finanziario di Fukuoka, in Giappone. L’idea, suggerita dalla Lega per saldare i debiti arretrati della Pubblica amministrazione, «non è una questione principale che andremo a trattare a livello di governo», ha detto il titolare del Tesoro. Quando al rapporto deficit/Pil, secondo Tria l’Italia andrà «intorno al 2,2-2,1%» e le aspettative su crescita e conti pubblici «sono quelle scritte nel Def».

L’ELOGIO DI MOSCOVICI

Il ministro italiano ha incassato il sostegno del commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici: «Mi sono reso conto che Tria è conscio di quello che deve fare», ha detto infatti quest’ultimo, con riferimento alla procedura d’infrazione per debito eccessivo aperta nei confronti del nostro Paese. Moscovici si è detto inoltre convinto che l’iter di messa in mora dell’Italia sarà completato prima della decadenza dell’attuale esecutivo comunitario. Perché sul punto, anche a livello politico, esisterebbe «un ampio supporto all’approccio seguito» fin qui da Bruxelles.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *