Gallarate, radiologo denunciato per violenza sessuale: fotografava le pazienti nude

Redazione
27/12/2023

L'uomo faceva spogliare completamente le donne senza che fosse previsto dall'esame, scattando anche delle foto senza consenso. Le indagini sono partite dalla procura di Busto Arsizio a seguito di una segnalazione.

Gallarate, radiologo denunciato per violenza sessuale: fotografava le pazienti nude

La polizia ha denunciato per violenza sessuale, aggravata dalla qualifica di pubblico servizio, un professionista sanitario, tecnico radiologo, che lavora in una struttura di Gallarate, in provincia di Varese. L’uomo ha fatto spogliare completamente le pazienti, necessità non prevista per effettuare l’esame radiologico, e ha fotografato alcune di loro svestite senza consenso.

Ascoltate dagli inquirenti una ventina di pazienti 

Le indagini, coordinate dalla procura di Busto Arsizio, sono partite a giugno dopo la segnalazione alla struttura sanitaria da parte di una donna che denunciava i comportamenti avuti dal tecnico nei suoi confronti durante una radiografia alla caviglia. L’uomo, ha spiegato, le aveva fra l’altro chiesto di togliersi i pantaloni e abbassare la biancheria per la ‘nitidezza’ della radiografia. Quando gli inquirenti hanno eseguito una perquisizione a carico del radiologo effettuando anche la copia forense del suo telefono cellulare hanno recuperato due fotografie, già cancellate dal professionista, che riprendevano il corpo di due pazienti completamente nude, mentre effettuavano un esame radiologico. Sono state ascoltate in tutto una ventina di pazienti. Quasi tutte hanno detto di essere state fatte spogliare all’interno della sala raggi, senza usufruire dello spogliatoio. In più casi il professionista ha eseguito gli esami radiologici ordinando alle pazienti di spogliarsi completamente destando forte imbarazzo nelle donne. Oltre a questo, in due casi, avrebbe aiutato le pazienti a spogliarsi della biancheria intima prima di effettuare l’analisi radiologica e quindi a rivestirsi dopo l’esame, palpeggiandole. Il tecnico radiologo è indagato per violenza sessuale aggravata, avvenuta nei confronti della prima donna e delle due pazienti di cui sono state recuperate le fotografie.