Germania, due cittadini a processo con l’accusa di spionaggio per la Russia

Redazione
13/12/2023

Si tratta di un dipendente e un collaboratore dell'intelligence tedesca. Secondo la procura hanno sottratto e passato documenti classificati all'Fsb con l'aiuto di un magnate locale in cambio di almeno 850 mila euro.

Germania, due cittadini a processo con l’accusa di spionaggio per la Russia

Avrebbero sottratto documenti classificati del Bundesnachrichtendienst (Bnd), il Servizio federale di intelligence, per passarli dietro compenso ai Servizi di Mosca, l’Fsb, con la mediazione di un magnate russo. Per questo due cittadini tedeschi sono sotto processo a Berlino per alto tradimento e rischiano l’ergastolo. Secondo l’accusa uno dei due, C.L, dipendente del Bnd si occupava di sottrarre i file riservati per consegnarli al “socio”, A.E, collaboratore dei Servizi, che a sua volta li affidava al contatto russo a Mosca.

Per la Procura le due talpe avrebbero incassato dall’Fsb almeno 850 mila euro

Tra il settembre e l’ottobre del 2022, CL avrebbe stampato o fatto screenshot di ben nove documenti. Sempre l’accusa sostiene che l’Fsb abbia pagato alla talpa almeno 450 mila euro e al ‘passeur’ 400 mila. Era proprio quest’ultimo a incassare i contanti a Mosca. La procura si è limitata a sottolineare che la fuga di informazioni ha messo a rischio la sicurezza nazionale senza però rivelare la natura dei documenti. Lo Spiegel ha scoperto che le informazioni riguardavano gli sforzi del Bnd di controllare il gruppo Wagner che all’epoca, prima della tentata marcia su Mosca di Yevgeny Prigozhin e della sua uccisione in un incidente aereo lo scorso agosto, combatteva a fianco delle truppe regolari russe in Ucraina. Come ricostruito dal magazine, l’intelligence tedesca era riuscita ad accedere a un’app di messaggistica utilizzata dai mercenari, su cui però il traffico era improvvisamente diminuito dopo che l’informazione era stata passata a Mosca, privando così la Germania e gli alleati di notizie fondamentali sull’andamento delle operazioni russe.

L'eredità della Wagner post Pigozhin in Africa e gli interessi incrociati
Il funerale di Prigozhin (Getty Images).

Chi sono le due presunte spie tedesche 

A.E, scrive ancora lo Spiegel, era stato reclutato dalla Bnd a inizio 2021 dopo un incontro casuale con C.L. Commerciante di diamanti con una fitta rete di contatti in Africa rappresentava infatti un profilo appetibile per l’intelligence tedesca. Nel settembre 2022, A.E presentò C.L a un suo conoscente russo, un businessman con entrature nell’Fsb. C.L è stato arrestato nel dicembre 2022, mentre A.E è stato fermato un mese dopo mentre si trovava all’aeroporto di Monaco di ritorno da un viaggio negli Usa. Per la Germania non è il primo caso del genere. L’allarme circa il rischio di «operazioni aggressive di spionaggio russo» era stato rilanciato lo scorso giugno dai Servizi interni, il Bfv. A inizio 2023 era stato arrestato sempre per spionaggio un cittadino tedesco dipendente dell’esercito. Poco prima, nel novembre 2022, un altro tedesco era stato condannato con sospensione della pena per aver passato informazioni all’intelligence russa mentre prestava servizio come ufficiale di riserva nell’esercito.