Chi è Gianmarco Tamberi, oro nel salto in alto agli Europei

Chi è Gianmarco Tamberi, oro nel salto in alto agli Europei

02 Marzo 2019 21.09
Like me!

L'Italia ha conquistato l'oro nel salto in alto agli Europei indoor di atletica leggera in corso a Glasgow, in Scozia. A firmare l'impresa Gianmarco Tamberi che, al secondo tentativo, ha superato i 2,32 metri lasciandosi alle spalle il doppio argento conquistato dal greco Baniotis e l'ucraino Protsenko, appaiati a 2,26 metri. Classe 1992, Gimbo, come si fa chiamare lui, si lascia così alle spalle il gravissimo infortunio del 2016 a Montecarlo dopo il quale non era più riuscito a conquistare il podio in una rassegna globale.

DA ANCONA AL TETTO DEL MONDO

Cresciuto nel borgo medievale marchigiano di Offagna, il giovane vive ad Ancona. Figlio d'arte, il padre Marco è stato finalista ai Giochi olimpici di Mosca nel 1980, ha sempren la passione basket, praticato a lungo come guardia di eccellenti prospettive nella Stamura Ancona. Nella primavera del 2009 ha deciso di dedicarsi all'atletica. Prima la convocazione ai Mondiali allievi e poi a quelli juniores della stagione successiva. La prima medaglia, un bronzo, si è fatta attendere fino al 2011 agli Europei juniores. L'anno successivo l'exploit con la qualificazione per gli Europei di Helsinki dove si è piazzato quinto, seguita dalla vittoria agli Assoluti con il minimo olimpico di 2,31, nuovo primato italiano under 23, partecipando ai Giochi di Londra. Nell'estate 2015 tocca i 2,34 a Colonia per poi salire fino a 2,35 e 2,37. Ottavo ai Mondiali di Pechino si è rifatto agli indoor di Portland nel 2016 diventando il primo italiano a conquistare l'oro nel salto in alto in una rassegna mondiale. Poi il successo anche agli Europei di Amsterdam e il record nazionale di 2,39 al meeting di Montecarlo, dove però si è infortunato alla caviglia tentando 2,41, dovendo rinunciare ai Giochi di Rio.

SCARAMANZIE E TEMPO LIBERO

Come si legge nella scheda riportata sul sito della Fidal il soprannome Halfshave se l'è guadagnato per l'abitudine (leggesi scaramanzia) di radersi solo il lato destro del viso prima delle gare importanti. Appassionato di musica, sa suonare la batteria e fa parte del gruppo The Dark Melody che propone un repertorio rock Anni '70. E, nonostante tutte le passioni e gli impegni, Gianmarco risulta iscritto alla facoltà di Economia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *