Gianni Letta da Sgarbi, l’energia nucleare di Renzi e le altre pillole della giornata

Redazione
22/06/2023

Gianni Letta fa una sorpresa alla madre di un assistente di Sgarbi chiamandola al cellulare. È proprio vero che senza B i suoi fedelissimi non sanno come ammazzare il tempo. Renzi e renziani sempre più a favore dell'energia nucleare. E l'amore di Siddi per Silvio. Ma quando era sindacalista non attaccava Mediaset? Gli spifferi della giornata.

Gianni Letta da Sgarbi, l’energia nucleare di Renzi e le altre pillole della giornata

Non c’è più Silvio Berlusconi, e i suoi fedelissimi ora non sanno più come ammazzare il tempo. Ieri, per esempio, Gianni Letta è stato a lungo da Vittorio Sgarbi, nell’ufficio che il critico d’arte ha al ministero della Cultura in via del Collegio Romano. Sgarbi è anche riuscito a dare un cellulare a Letta per fare una sorpresa alla madre di un suo assistente, ovviamente incredula di poter parlare al telefonino con quello che era il braccio destro del Cavaliere…

Gianni Letta ospite di Sgarbi, l'energia nucleare di Renzi e le altre pillole della giornata
Vittorio Sgarbi (Imagoeconomica).

Outsider Garbatella, la Rai c’è

Si chiama Outsider Garbatella Film Fest ed è un festival di cortometraggi organizzato da Elodia Cinematografica, alla sua prima edizione: si svolgerà a Roma dal 23 al 25 giugno. Il nome ricorda un po’ l’“underdog” di meloniana memoria. E poi si svolge proprio alla Garbatella, zona che ha visto crescere Giorgia Meloni. Comunque, media partner è Rai Pubblica Utilità: come hanno detto alcuni a viale Mazzini, «chissà che ci azzecca la Rai con questo festival…»

Bruno Barbieri al Relais Todini

Nella serata di giovedì 22 giugno Sky regala le visite di Bruno Barbieri alle residenze umbre. E dove va? Nel Relais Todini, quello caro a Luisa Todini, politica e imprenditrice. Verrà raccontato che «Francesco gestisce, insieme a sua moglie Claudia, il Relais Todini, una bellissima residenza storica che in passato era una torre di avvistamento, un distaccamento del feudo di Todi». Quando la famiglia Todini nel 1995 acquistò la dimora, i due vi lavoravano come dipendenti. Successivamente è stata loro affidata la gestione della struttura. Si avvicinano le elezioni europee, per Luisa…

Gianni Letta ospite di Sgarbi, l'energia nucleare di Renzi e le altre pillole della giornata
Luisa Todini (Imagoeconomica).

L’energia nucleare di Renzi

A Matteo Renzi piace l’energia nucleare, e non a caso nasce l’intergruppo parlamentare dedicato al tema. Con quale obiettivo? «Per rompere un tabù ed eliminare i pregiudizi che continuano a far scontare al nostro Paese ritardi inspiegabili, una follia che l’Italia ha pagato caro con la crisi energetica», afferma la senatrice Silvia Fregolent, della presidenza del gruppo di Azione-Italia Viva -Renew Europe, promotrice dell’intergruppo, che continua: «Sappiamo che ci sono stati due referendum, ma da quel momento le tecnologie sono andate avanti e i nostri migliori tecnici stanno lavorando all’estero proprio per creare il nucleare pulito. L’intergruppo potrà garantire il dialogo tra il mondo istituzionale e i player del settore nucleare in modo da permettere la condivisione di elementi tecnici che possano determinare una decisione da parte delle istituzioni in modo consapevole e senza pregiudizi».

Gianni Letta ospite di Sgarbi, l'energia nucleare di Renzi e le altre pillole della giornata
La renziana Silvia Fregolent (Imagoeconomica).

L’amore di Siddi per Silvio

«È morto un protagonista dell’impresa e della storia italiana di mezzo secolo. Un protagonista assoluto delle sfide epocali della radiotelevisione, un sistema d’impresa solido, competitivo, innovativo»: chi lo ha detto? Franco Siddi, Presidente di Confindustria Radio Televisioni, alla notizia della scomparsa di Silvio Berlusconi. «Il polo privato di carattere generalista che il Cavaliere ha fondato è oggi una televisione nazionale proiettata anche su sfide europee». Ma è lo stesso Siddi che una volta faceva il sindacalista dei giornalisti, difendendo a spada tratta la Rai contro Mediaset?