Giovani, piano minimalista

Redazione
23/08/2012

Nuove misure per i giovani sono in arrivo dal governo. A confermarlo è stato il ministro Fornero (che si è...

Giovani, piano minimalista

Nuove misure per i giovani sono in arrivo dal governo. A confermarlo è stato il ministro Fornero (che si è assunta anche l’impegno della riduzione del carico fiscale sul lavoro) in un’intervista a Radio anch’io, avvisando che il piano che il governo si appresta a varare non dovrebbe contenere «misure eclatanti», ma piuttosto «mirate, territoriali, minute, misure microeconomiche e non una quantità eccessiva di risorse, ma che dovranno essere spese bene».
MISURE TANGIBILI. Misure rispetto alle quali, ha aggiunto, «i giovani potranno dire: questo è stato realizzato, ho avuto questa opportunita».
Non solo giovani, però. L’Italia ha anche altri problemi da risolvere. La tassazione sul lavoro, per esempio, «È  troppo alta». 
La precedenza al diritto al lavoro, ma in un senso nuovo: «Parlare di diritto al singolo posto di lavoro è in contrasto con la realtà di oggi, più dura e competitiva a livello internazionale. Noi dobbiamo fare in modo che tutti abbiano un’occupazione dignitosa, anche se magari non l’unica nella loro vita, assunta da giovani e lasciata magari relativamente giovani per il pensionamento».
«UN’OCCUPAZIONE GRATIFICANTE». Il lavoro deve essere un mezzo di realizzazione: «Credo che dobbiamo fare di tutto affinché tutti in età lavorativa abbiamo un’occupazione, così io la chiamo, gratificante, che sia adeguatamente retribuita per permettere di pianificare la vita familiare e non costringa la persona ad accorciare il proprio orizzonte, di non rinunciare a formarsi una famiglia. Questo a mio parere è il diritto, il vero valore contenuto nella costituzione».