Suicidio Pedretti, oggi l’autopsia. Accertamenti per risalire all’autore della presunta recensione contro gay e disabili

Redazione
17/01/2024

L'esame autoptico verrà condotto dall'Istituto di Medicina legale di Pavia. Intanto i carabinieri cercano di individuare il computer o lo smartphone dal quale sarebbe partito il post.

Suicidio Pedretti, oggi l’autopsia. Accertamenti per risalire all’autore della presunta recensione contro gay e disabili

È in programma mercoledì 17 gennaio, all’Istituto di Medicina legale di Pavia, l’autopsia sul corpo di Giovanna Pedretti, la ristoratrice 59enne, titolare della pizzeria Le Vignole di Sant’Angelo Lodigiano ritrovata senza vita nel fiume Lambro domenica 14 gennaio, dopo essere finita sotto i riflettori per una risposta a una recensione contro gay e disabili poi messa in discussione sui social. La procura di Lodi indaga contro ignoti per istigazione al suicidio.

Accertamenti sulla recensione contro gay e disabili

I carabinieri indagano per risalire al computer o allo smartphone dal quale sarebbe partita la presunta recensione online di un cliente della pizzeria, che si sarebbe lamentato per aver mangiato nel locale vicino a due persone gay e un ragazzo disabile. La questione della veridicità della recensione era stata sollevata sui social e messa in dubbio da utenti come Lorenzo Biagiarelli, chef food blogger e compagno di Selvaggia Lucarelli. Dopo le polemiche, la ristoratrice era stata sentita dall’ufficio di Polizia giudiziaria sabato mattina 13 gennaio: nel ribadire l’esistenza del cliente autore della recensione, pur raccontando di averlo avuto al tavolo in due occasioni, in primavera e la scorsa settimana, la ristoratrice non avrebbe indicato particolari di quell’uomo utili per realizzarne un identikit. I militari si sono così rivolti a Google per fare luce sulla vicenda e chiarire ogni dubbio.

Minacce e insulti a Selvaggia Lucarelli

Intanto, nelle ore successive alla tragedia, Selvaggia Lucarelli ha ricevuto insulti e minacce di morte da parte di alcuni utenti, indirizzate a lei e al suo compagno. «So dove abiti, guardati le spalle perché hai le ore contate. Ti accoltello quando meno te lo aspetti. Non è uno scherzo», si legge in uno dei messaggi arrivati a Lucarelli, da lei stessa pubblicati sulle sue storie di Instagram.