redazione

Glamour pensa a un ritocco del prezzo

16 Settembre 2013 16.36
Like me!

A un passo dalla stagione autunnale, Glamour, il mensile femminile di Condé Nast si ripresenta nelle edicole completamente rinnovato: nella grafica, nella concezione e nelle aspirazioni. Da giugno c’è anche un nuovo direttore, Cristina Lucchini, di ritorno dopo «una pausa di 20 mesi in Rcs».
Presente nelle edicole dal 1992, la testata è tra i mensili più sfogliati in Italia (981.000 lettori, fonte Audipress 2013). E il 17 settembre si presenta con una nuova release: carta più preziosa, identità più adulta e matura, un nuovo mix editoriale, contenuti focalizzati sulla moda e sullo shopping.
Il rinnovato Glamour punta sulla moda per mutare il proprio posizionamento, e lo fa sin dalla copertina, appannaggio delle migliori top model, o di donne dello spettacolo. Il nuovo corso è inaugurato da Elisa Sednaoui, super modella, attrice, regista, attivista nel campo del no-profit e neo mamma.
UN POSIZIONAMENTO NUOVO. «Cosa può volere la donna che ancora non c’è in edicola? E’ questa la domanda che ci siamo fatti prima di iniziare questo progetto di restyling», dichiara il direttore. La prima risposta è arrivata dall’editore: alzare il livello di immagine e il target di riferimento, non più posizionato sui 30 anni, ma più ampio, a salire verso gli “anta”, quindi più adulto, consapevole, soprattutto quando si tratta di acquistare: «Il nuovo posizionamento non intende estraniare il pubblico giovane, bensì allargarlo per posizionarsi sulle 35 anni, ma anche su quelle lettrici che si sentono comunque tali», specifica Cristina Lucchini. Come base di partenza, Glamour conta su un lettorato vicino al milione di utenti, una diffusione media di 234.000 copie al mese, 250 mila nel mese di agosto, dato in attesa di certificazione, 150.000 dowload di App Digital Replica, 120.000 accessi unici al sito, 800.000 pagine viste, 160.000 dowload di App Personal Shopper, 100.000 fan&followers su Facebook e Twitter.

Possibile aumento del prezzo in edicola a 3 euro.

Glamour, che può contare su 16 edizioni internazionali, nella nuova versione avrà una foliazione di 500 pagine, 250 di redazionale e 250 di raccolta (derivante per il 70% dalla moda, per il 25% dal beauty, per il resto dall’extra settore). E a proposito del fatturato pubblicitario, Marco Formento, senior president consumer marketing print and digital, assicura che «il trend è positivo, rispetto allo scorso anno, fino a dicembre saremo sopra i numeri fatti registrare nel 2012». La tiratura prevista è di 300.000 copie, il prezzo è di 2,20 euro, ma si sta ragionando su un probabile aumento a 3 euro.
LA MODA AL CENTRO DEL GIORNALE. La moda è al centro di tutto e si riflette nelle sezioni tutte nuove del mensile Condé Nast che si presenta con questo nuovo assetto: Fashion (70 pagine di moda, di alto livello, ma accessibile), Primafila (personaggi, costume e anteprime), G World (eventi, persone, oggetti, idee e tendenze), G Shop (accessori, look vincenti, fantasie che esaltano il fattore Glamour), G Talk (ritratti e incontri, uno sguardo sui personaggi con un quid glam), G Show (musica, cinema, libri, arte). Sesso e amore vengono affrontati con linguaggio ironico e divertente in Fun+Pleasure, con le rubriche curate da Rossella Calabrò (Identitic), Fabio Genovesi (Tormentoni), Chicca Gagliardo (Controspecchio) e Giovanni Pacchiano (Equivoci). E ancora Nightlife, che porterà le sue lettrici nei locali e ai party più di tendenza; e 40 pagine di tentazioni della sezione Beauty.
DOPPIA COPERTINA E DOPPIO FORMATO. Glamour nella sua nuova edizione si presenta sempre con una seconda copertina, con lo stesso soggetto, ma con uno scatto diverso.
 Il mensile mantiene, inoltre, il doppio formato, pocket (lanciato nel 1998, per la prima volta in Italia, con un successo tale da spingere le edizioni internazionali all’emulazione) e standard.
 Ai cambiamenti del magazine seguono anche quelli del sistema multipiattaforma.
La release del nuovo Glamour.it è prevista in due step: il primo è online il 16 settembre, il giorno che precede l’uscita di Glamour in edicola, e il secondo il 16 ottobre con nuovi contenuti e funzionalità. Il viaggio delle utenti prende vita con una declinazione del giornale in forma animata, un pop-up site.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *