L'Agcom invita il governo a prorogare la convenzione con Radio Radicale

L’Agcom invita il governo a prorogare la convenzione con Radio Radicale

L'authority chiede all'esecutivo una riforma complessiva e urgente per tutelare un servizio di interesse generale. E intanto domanda di rinviare la fine dell'appalto.

23 Aprile 2019 13.59

Like me!

Ora che il governo ha annunciato la decisione di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale per la trasmissione dei lavori parlamentari, una riforma è più che mai urgente. Questa, almeno, è la posizione dell'authority indipendente per le telecomunicazioni, l'Agcom, che sul caso di Radio Radicale ha inviato al governo una segnalazione urgente «intesa a formulare alcune osservazioni e proposte di intervento in materia di affidamento di una rete radiofonica dedicata ai lavori parlamentari, nonché all'identificazione di un servizio media radiofonico e multimediale destinato all'informazione istituzionale con finalità di interesse generale». Secondo l'Agcom serve una riforma complessiva e soprattutto l'intervento non è più rinviabile, ma in questa ottica l'authority si augura anche che il governo possa prorogare l'attuale convenzione con Radio Radicale. Nella sua nota l'authority ha infatti auspicato che «al fine di assicurare la continuità di un servizio di interesse generale, il governo possa prorogare l'attuale convenzione, quanto meno fino al completamento della definizione dei criteri e delle procedure di assegnazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *