La grandinata record su Guadalajara, in Messico

Sei quartieri della città si sono risvegliati sotto due metri di chicchi bianchi. Un evento senza precedenti nello stato messicano di Jalisco.

01 Luglio 2019 17.06
Like me!

Domenica 30 giugno 2019 la città di Guadalajara, nello stato di Jalisco, in Messico, è stata colpita da una grandinata record. Le immagini e i video della città letteralmente sepolta dai bianchi chicchi hanno fatto il giro del mondo e hanno portato gli attivisti ambientali a parlare di catastrofe indotta dal climate change.

I DANNI DELLA TEMPESTA

Nonostante la violenza del fenomeno, e nonostante Guadalajara sia una città con oltre 5 milioni di abitanti, la fortissima grandinata non ha provocato vittime. Due, invece, le persone soccorse che mostravano i «primi segni di ipotermia». Molti i danni alle abitazioni e ai veicoli in strada, che sono rimasti letteralmente sepolti sotto una coltre bianca. Almeno 200 le case e i negozi rimasti danneggiati dalla violenza dell’ondata di maltempo. Una cinquantina, invece, sarebbero i veicoli distrutti dalla furia della grandine. Sei i quartieri – riferiscono i giornali locali – che si sono svegliati sotto un manto di grandine alto fino a due metri. Un record storico senza precedenti, se si considera che la temperatura media della città è di 30 gradi: fenomeni occasionali del genere si erano già registrati in passato, ma mai di questa entità.

IL GOVERNATORE: «MAI VISTO UN FENOMENO DEL GENERE»

«Non ho mai visto scene simili a Guadalajara», ha detto il governatore di Jalisco, Enrique Alfaro Ramírez. «E poi ci chiediamo se il cambiamento climatico è reale: questi sono fenomeni naturali mai visti prima. È incredibile», ha aggiunto. A dargli manforte numerose associazioni ambientaliste, che hanno additato la tempesta di ghiaccio come l’ultimo esempio degli effetti del cambiamento climatico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *