Guerra fredda finita per il Giappone

Redazione
17/12/2010

Il Giappone ha presentato un piano aggiornato delle sue politiche di difesa nazionale che di fatto manda in soffitta la...

Guerra fredda finita per il Giappone

Il Giappone ha presentato un piano aggiornato delle sue politiche di difesa nazionale che di fatto manda in soffitta la Guerra Fredda e sposta l’attenzione dalla Russia al nuovo attivismo militare della Cina e alla minaccia nucleare della Corea del Nord.
Attraverso le “Linee guida del programma di difesa nazionale”, approvato il 17 dicembre dall’esecutivo del premier giapponese Naoto Kan, il Paese del Sol Levante propone una maggiore flessibilità delle Forze di autodifesa (le cosiddette “Sdf”) in aggiunta alla rimozione del divieto dell’export armi e all’adeguamento rispetto a nuovi scenari internazionali.
Nell’ambito del programma, il Giappone stanzierà nei prossimi cinque anni 280 miliardi di dollari a favore della difesa, il 3% in meno rispetto al precedente quinquennio.
Alle truppe verrà richiesta rapidità e flessibilità. L’esercito dovrà concentrare le sue attenzioni verso il fronte sudoccidentale dell’arcipelago, dopo le tensioni con la Cina sulle isole Senkaku, amministrate da Tokyo e rivendicate da Pechino.