Che cosa sono le polveri sottili

 Le polveri sottili, o particolato, sono delle piccole particelle disperse nell'atmosfera che possono derivare da veicoli, impianti industriali o i cantieri, in questo caso si descrivono come particelle primarie. Se le particelle sono originate da processi di trasformazione chimica si p...

09 Dicembre 2013 17.18
Like me!

 

Le polveri sottili, o particolato, sono delle piccole particelle disperse nell’atmosfera che possono derivare da veicoli, impianti industriali o i cantieri, in questo caso si descrivono come particelle primarie. Se le particelle sono originate da processi di trasformazione chimica si parla di particelle secondarie. Queste polveri dunque sono collegate all’inquinamento e la loro presenza nell’aria varia in base al luogo ma anche al clima e alla stagione. Sono molto sottili per cui possono inoltrarsi all’interno di spazi molto sottili come nei polmoni, provocando danni all’apparato respiratorio.

La preoccupazione maggiore dunque sta nel fatto che queste polveri possano creare malattie cardiovascolari, asma e bronchiti. I soggetti più a rischio sono sicuramente i bambini e gli anziani, in questi casi l’organismo infatti è più debole e i danni possono essere maggiori. Per proteggersi dall’inquinamento delle polveri sottili è bene evitare zone troppo inquinate sopratutto quando si vuole svolgere attività all’aria aperta. Si tratta comunque di un problema che ha sensibilizzato anche i governi dei singoli paesi che si sono impegnati nel siglare dei patti che riducano i livelli di polveri sottili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *