Andrea Tortora

come curare la barba a chiazze

come curare la barba a chiazze

Ad alcune persone la barba cresce in maniera omogenea, e può essere folta, morbida, rigida o a chiazze.

13 Agosto 2017 18.39

Like me!

La barba ha una struttura simile a quella dei capelli, con l’unica differenza che cresce in un’area diversa e con uno spessore del pelo maggiore. Lo scopo di entrambi è però lo stesso: proteggere la pelle. La barba cresce in maniera diversa per ognuno di noi e non sempre avviene in maniera uniforme, proprio come non sempre supera una certa lunghezza. 

Il dna

Il colore, la forma, lo spessore, la densità, la lunghezza sono tutte caratteristiche che dipendono dal dna di ciascun individuo. E’ inevitabile e non può essere cambiato. 

Rimedi 

Superati 20 anni, se la barba cresce a chiazze si può provare a rimediare con alcuni accorgimenti. Idratare la pelle ed evitare di grattarsi continuamente nella zona interessata. Lasciare crescere la barba anziché tagliarla per permettere ai peli più lunghi di coprire le aree vuote, facendo così apparire la barba più uniforme. Oltre ad idratare la pelle potrebbe essere utile utilizzare l’olio per barba, il quale alimenterebbe con sostanze nutritive la cute favorendone la crescita e limitandone il prurito. Anche lo sciampo per barba può regalare alcuni benefici, come l’ispessimento dei peli. 

Ultima, ma non ultima, è la corretta alimentazione. Come già detto nelle righe precedenti la nutrizione ed idratazione della pelle è importante per la sua crescita e questo non può che essere determinato direttamente dalla nostra dieta. Se corretta e sana, potrà sicuramente portare dei benefici alla pelle e alla crescita della barba. Se tutti questi passaggi non funzionano l’ultima opzione rimane il trapianto, che però oltre che ad essere costoso è pur sempre invasivo trattandosi di un’operazione chirurgica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *