Paola Verga

Come decapare un mobile

Come decapare un mobile

Cosa significa il termine decapare un mobile, come riprodurre questo effetto e ulteriori consigli utili.

14 Settembre 2018 21.40

Like me!

Decapare o effetto decapè, è un’abilità decorativa che si può applicare sul legno; essa prevede di togliere una parte dello strato superiore della vernice. Questa tecnica molto diffusa negli anni ’80 e ’90, crea un effetto consumato ai mobili.

Leggi anche: "Caratteristiche stile shabby chic"

Quali mobili scegliere per applicare l’effetto decapè

Per applicare l’effetto decapè, occorre sceglier mobili in legno piuttosto vecchi, dai pori aperti e dalle venature ampie.

Potrebbe interessarti: "Come fare shabby chic su ferro"

Come fare a decapare un mobile

Per decapare un mobile occorrono: occhiali e guanti protettivi, pennello piatto, carta vetrata, impregnante all’acqua, vernice acrilica chiara e una candela.

Dopo aver indossato un paio di guanti e un paio di occhiali protettivi, occorre carteggiare con la carta vetrata il mobile, rimuovendo la vernice sulla superficie, riportando il legno allo stato grezzo.

Togliere la polvere e stendere con l’aiuto del pennello piatto, l’impregnante all’acqua. Per dare un effetto patinato ed usurato, passare, solo dopo aver lasciato asciugare, una candela sulla superficie.

Stendere la vernice acrilica di colore chiaro e fare asciugare accuratamente per 4-6 ore circa.

Leggi anche la guida: "Come fare shabby chic su legno"

Ulteriori informazioni per decapare un mobile

Per decapare un mobile occorre prestare attenzione a non intingere troppo il pennello nella vernice e di non tirare il prodotto quando lo si applica.

Per carteggiare la superficie è possibile usare anche una spazzola con setole di metallo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *