Giorgia Zatta

Come evitare che il basilico annerisca

Come evitare che il basilico annerisca

Consigli utili sulle tecniche da utilizzare per evitare l’ossidazione e l’annerimento del basilico

22 Maggio 2017 07.15

Like me!

Il basilico è una pianta aromatica tra le più utilizzate in cucina. Molto spesso viene raccolta e venduta in mazzetti che con il passare dei giorni tendono ad annerire. Come si può evitare che questo succeda?

Proprietà del basilico

Innanzitutto bisogna sapere che il basilico è una pianta le cui foglie sono ricche di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, utili per proteggere il corpo dall’invecchiamento e per contrastare l’azione dei radicali liberi. Le proprietà benefiche del basilico che sono soprattutto antinfiammatorie e antibatteriche. Inoltre il basilico favorisce la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco. 

Evitare l’ossidazione

Una volta raccolto il basilico per evitare l’annerimento (ossia la sua ossidazione) è necessario tenerlo lontano da due fattori: ossigeno ed alte temperature. Anzitutto è necessario tenere il basilico lontano dall’ossigeno e un trucco molto semplice e utile è metterlo sott’olio. Quando, poi, si va ad utilizzare il basilico è necessario tenerlo lontano anche dalle alte temperature e per far questo è suggerito usare dell’olio extra-vergine tenuto in frigorifero e, se si vuole tritarlo, raffreddare il bicchiere del frullatore e le lame prima di usarle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *