Redazione

Come funziona affitto a canone concordato

Come funziona affitto a canone concordato

Il contratto di affitto a canone concordato è un contratto di locazione a prezzi calmierati previsto dalla Legge 431 del 1998 i cui importi minimi sono stabiliti a livello locale attraverso accordi territoriali e la contrattazione tra i sindacati degli inquilini e le associazioni di pro…

28 Maggio 2014 19.18

Like me!

Il contratto di affitto a canone concordato è un contratto di locazione a prezzi calmierati previsto dalla Legge 431 del 1998 i cui importi minimi sono stabiliti a livello locale attraverso accordi territoriali e la contrattazione tra i sindacati degli inquilini e le associazioni di proprietari in base alle caratteristiche degli alloggi, delle zone in cui sono situati e il numero degli occupanti. Il prezzo del canone concordato è più basso di quelli di mercato e sono calcolati nella fascia compresa tra i minimi e i massimi individuati.

La durata minima prevista è di tre anni più altri due anni di rinnovo automatico, oppure tre anni più altri tre anni previa intesa tra proprietario e inquilino. Dal canone concordato sono escluse le locazioni brevi comprese tra 1 e 18 mesi.

In un certo senso, dall’abolizione dell’equo canone, l’opzione del canone concordato è la formula migliore per risparmiare, a maggior ragione da quando con il decreto Legge n. 47 del 28 marzo 2014 è stata introdotta l’aliquota agevolata al 10% (cedolare secca).

L’affitto a canone concordato prevede una serie di agevolazioni fiscali sia per il proprietario che per l’inquilino.

Da quando esiste questa tipologia di locazione, l’Italia Centrale – grazie all’attivismo dei comuni e associazioni – è l’area geografica con maggior numero di contratti di affitto a canone concordato (oltre il 41%). Relativamente alle singole città, Roma conta il 32% degli affitti a canone concordato, Firenze il 50%, Bologna il 44%, Grosseto il 90%, Milano solo il 5%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *