Come leggere le analisi del sangue

Le analisi del sangue sono un esame comunissimo, tramite il quale viene prelevata una o più fialette di sangue.Si tratta di un esame veloce ed indolore da farsi a digiuno e preferibilmente al mattino.A leggere le analisi del sangue dovrà essere il vostro medico curante; se però vorrete ...

21 Ottobre 2013 15.23
Like me!

Le analisi del sangue sono un esame comunissimo, tramite il quale viene prelevata una o più fialette di sangue.
Si tratta di un esame veloce ed indolore da farsi a digiuno e preferibilmente al mattino.
A leggere le analisi del sangue dovrà essere il vostro medico curante; se però vorrete farvi una idea del vostro stato di salute dando uno sguardo voi stessi agli esami, ecco i valori principali da considerare ed il loro significato:

  • Globuli rossi: detti anche eritrociti, si tratta di cellule del sangue che portano ossigeno ai tessuti. I valori normali nell’uomo sono di 4,5-6 milioni/mm3, nella donna di 4-5,5 milioni/mm3.
  • Globuli bianchi: detti anche leucociti, svolgono funzioni difensive dell’organismo. La formula leucocitaria distingue i vari tipi di globuli bianchi nel nostro organismo: i neutrofili (valori normali: 55%-70%), gli eosinofili (1%-4%), i basofili (O%-1%), i linfociti (25%-35%),i  monociti (3%-8%).
  • Ematocrito: è la parte corpuscolata del sangue, con valori che nella donna vanno da 37 a 46, mentre nell’uomo da 42 a 50.
  • Volume corpuscolare medio: indica la dimensione dei globuli rossi, utile nel caso di anemie. I valori normali vanno da 80 a 100 femtolitri.
  • Ferritinemia: indicatore di ferro nel fegato,  i valori normali sono 5 – 177 ng/100ml.
  • Sideremia: indica il tasso di ferro nel sangue (da 60 a 160 mcg/dl per l’uomo e da 20 a 140 mcg/dl per la donna).
  • Piastrine: sono nella norma i valori che vanno da 150 a 440 migliaia/microlitro.
  • Azotemia: quantità di urea nel sangue (16 a 60 mg/dl).
  • Bilirubina: concentrazione di bilirubina nel sangue. Valori normali: 0,20-1,20 mg/dl.
  • Colesterolo: si divide in colosterolo buono (maggiore di 35 mg/dl) e colesterolo cattivo (valori normali 120 – 220 mg/100 ml).
  • Trigliceridi: sostanze grasse prodotte nel fegato o presenti negli alimenti (valori normali 40-170 mg/100 ml).
  • Contenuto emoglobinico corpuscolare medio: è la quantità di emoglobina contenuta in un globulo rosso i cui valori normali vanno da 27 a 34 picogrammi.
  • Emoglobina glicosilata: misuratore della quantità di zucchero nel sangue. Per l’uomo i valori di riferimento sono tra 2,2 e 4,8%, per la donna tra 2,2 e 4,8%, per i bambini tra 2.6 e 7.5%.
  • FT3 e FT4 – Ormoni T3 e T4 liberi: da controllare in caso di malattie alla tiroide con valori normali pari a 2,3-5 pg/ml per FT3 e valori normali 0,9-2 ng/dl per FT4.
  • TSH – Ormone stimolante della tiroide: i valori normali vanno da 0,1 a 3,5 mU/l.
  • VES: è la velocità di eritrosedimentazione. Valori normali per le donne 6-11 mm (un’ora), 6-20 mm (due ore),  per gli uomini 3-10 mm (un’ora), 5-18 mm (due ore).
  • Glicemia: indica il livello di glucosio nel sangue ed è normale se è compreso tra i da 65 ed i 110 mg/dl.
  • Transaminasi: valori normali inferiori a 40 mU/ml (GOT e GPT) e inferiori a 18 mU/ml (SGOT).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *