Jaqueline Facconti

Come mantenere le piante quando si va in vacanza

Come mantenere le piante quando si va in vacanza

Tempi di vacanza? Ecco qualche trucco per fare in modo che le piante e i fiori in balcone non rimangano mai senz'acqua

26 Agosto 2017 04.38

Like me!

Tempi di vacanza?  Ecco qualche trucco e suggerimento utile per fare in modo che le piante e i fiori in balcone non rimangano mai senz'acqua

Curare e mantenere le piante in balcone

Durante le vacanze estive l'assenza prolungata di chi si prende cura delle piante e dei fiori sul proprio balcone di casa aumenta il rischio di vederle appassite, senza acqua e nutrimento.
Nel periodo dell’anno in cui hanno maggior bisogno di essere annaffiate, il caldo torrido e la luce del Sole cagionano l'evaporazione dell'acqua e possono arrecare danni irreparabili. Lasciare esposte le piante alla luce del Sole è sconsigliatissimo, in particolare, se si lasciano esposte per un periodo prolungato senza che qualcuno possa davvero controllare il livello di umidità del terriccio. 
L’ideale sarebbe poter contare sull’aiuto di un vicino di casa, di un parente o si un amico ma non è sempre semplice. Se al ritorno dalle vacanze si vuole ritrovare le piante ancora in buono stato si deve ricorrere allora ad una serie di valide strategie per non farle appassire.

Strategie utili per non fare appassire le piante

Per prima cosa, occorre non lasciarle esposte al sole ma sempre all'ombra, in modo tale da ridurre l'evaporazione dell'acqua. Si può mantenere umida la terra utilizzando una cannula immersa in un recipiente colmo d’acqua: si lasci infilata nella terra in modo tale che l’acqua verrà trasmessa regolarmente e con costanza al terreno. 
Un altro metodo valido per somministrare acqua alle piante durante le assenze prolungate è quello di immergere una fettuccia di canapa e infilarla nel terreno.
In commercio sono disponibili delle gelatine che, a contatto con la terra delle piante, rilasciano acqua per circa 2/3 settimane in modo tale che la pianta sia sempre dissetata e non patisca l'evaporazione, a causa della calura estiva. 
Si consiglia di non concimare il terriccio nel periodo che precede la partenza ma, successivamente, al ritorno dalle vacanze. Seguendo questi validi consigli, è possibile aumentare il mantenimento del buono status delle piante al rientro dalle vacanze. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *