Redazione

Come ricaricare postepay con Sisal

Come ricaricare postepay con Sisal

La carta prapagata Postepay è utilizzata da oltre 12 milioni di clienti ed è tra le più diffuse in Italia e in Europa. Le modalità di ricarica della Postepay sono diverse e tra queste è contemplato anche il sistema Sisal Pay che fa affidamento alla capillarità della rete di ricevitorie …

10 Agosto 2015 09.14

Like me!

La carta prapagata Postepay è utilizzata da oltre 12 milioni di clienti ed è tra le più diffuse in Italia e in Europa. Le modalità di ricarica della Postepay sono diverse e tra queste è contemplato anche il sistema Sisal Pay che fa affidamento alla capillarità della rete di ricevitorie e tabaccherie presenti sul territorio italiano.

Per ricaricare la postepay con Sisal è necessario presentare al ricevitore:

  • Il documento di identità in corso di validità;
  • La tessera sanitaria per la lettura del codice fiscale tramite il codice a barre;
  • Comunicare il numero della Carta Postepay da ricaricare composto da 16 cifre;
  • Comunicare il codice fiscale del titolare della Carta (se diverso da chi effettua il versamento);
  • Controllare la correttezza dei dati sul pre-scontrino;
  • Confermare (o modificare) i dati;
  • Ritirare la ricevuta che conferma l’effettuata ricarica;
  • Conservare la ricevuta (lontano da fonti di calore e PVC).

Quando l’operazione viene confermata non è più possibile annullarla. È premura del ricevitore verificare l’autenticità dei documenti presentati e in mancanza di essi oppure se risultano scaduti, non sarà possibile procedere all’operazione di ricarica. I costi di commissione per la ricarica postepay con Sisal sono di 2 €.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *