Come ridurre le occhiaie

Consigli utili e rimedi naturali su come fare a ridurre le occhiaie

22 Dicembre 2017 08.03
Like me!

Le occhiaie sono un inestetismo del viso che diventa cruccio di molte donne e uomini. Ecco alcuni consigli su come fare a ridurle ed eliminarle.

Cosa sono e perché si formano

Le occhiaie si presentano come dei segni scuri attorno agli occhi accompagnati da gonfiore: questo è il segno di alcune problematiche che  l’organismo si ritrova ad affrontare.

  • Assottigliamento della pelle: a pelle al di sotto degli occhi è molto sottile e delicata. Con il trascorrere degli anni, essa si assottiglia sempre di più, rendendo visibili i vasi sanguigni. Ciò contribuisce ad evidenziare le occhiaie. 
  • Allergie: la presenza di occhiaie può essere un segno di allergia, soprattutto per chi soffre di sensibilità a polvere, pollini e graminacee. 
  • Ritenzione idrica e disidratazione: a causa della ritenzione di liquidi da parte dell'organismo, i vasi sanguigni nella zona perioculare possono dilatarsi, avendo come conseguenza una presenza maggiormente evidente delle occhiaie.  Causa di questo possono essere problemi cardiaci, alla tiroide, ai reni o al fegato, ma anche all'assunzione di alcune tipologie di farmaci. La presenza di occhiaie potrebbe inoltre essere dovuta a disidratazione, causata da una scarsa assunzione di acqua durante il giorno.
  • Genetica ed insonnia: la presenza di occhiaie può essere anche un fattore genetico o può essere causata da insonnia e scarso riposo, che possono rendere il colorito più pallido e i capillari al di sotto degli occhi più evidenti.

Rimedi naturali

Per sconfiggere le occhiaie non sono necessari farmici, operazioni chirurgiche o miracoli. Si può ricorrere a rimedi naturali che riducono di molto il problema.

  • Antiossidanti: in caso di fragilità capillare il rimedio è di arricchire l’alimentazione di antiossidanti, componenti che si trovano in more, mirtilli, prezzemolo, cipolle, legumi e melagrana. Anche il tè verde e il tè nero ne sono ricchi.
  • Vitamina C: Elemento che rafforza i capillari e si trova in arance e loro spremuta, carote, kiwi, succo di limone, peperoni, fragole, pomodori e lattuga.
  • Bustine di tè: una volta fredde e dopo essere state ben strizzate, possono essere applicate al di sotto degli occhi in modo tale da attenuare il gonfiore ed i segni causati dalla stanchezza.
  • Cetriolo: il succo del cetriolo o le fettine possono essere applicati sugli occhi stanchi per cirica un quarto d’ora. Se ne trarrà un immediato sollievo.
  • Succo di pomodoro: da applicare al di sotto degli occhi con l'aiuto di una garzina in cotone o di un fazzolettino. Il succo di pomodoro può contribuire ad attenuare eventuali gonfiori e a migliorare la tonalità della pelle al di sotto degli occhi.
  • Patate: da applicare sulle zone interessate delle sottili fettine di patate, considerate come un vero e proprio impacco, in grado di attenuare sia il gonfiore attorno agli occhi, sia i segni scuri dovuti alla stanchezza.

Fonte: www.greenme.it 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *