Redazione

Quali sono cibi ricchi di purine

Quali sono cibi ricchi di purine

L’organismo umano produce le purine necessarie alla sintesi di nuovi acidi nucleici. Questa biosintesi endogena, avviene principalmente a livello epatico. A questo meccanismo naturale si aggiunge l’apporto alimentare. La sintesi delle purine da luogo alla formazione dell’acido urico o u…

19 Maggio 2014 13.51

Like me!

L’organismo umano produce le purine necessarie alla sintesi di nuovi acidi nucleici. Questa biosintesi endogena, avviene principalmente a livello epatico. A questo meccanismo naturale si aggiunge l’apporto alimentare. La sintesi delle purine da luogo alla formazione dell’acido urico o urato, quale principale catabolita derivante dalla degradazione delle purine.

L’incapacità dell’organismo di smaltire alcuni acidi nucleici aumenta i livelli dell’acido urico nel sangue che si deposita nelle articolazioni, dando luogo alla manifestazione patologica più conosciuta “ La gotta”. Per combatterla, una dieta corretta  aiuta in maniera importante a potenziare gli effetti dei farmaci.

Gli alimenti che tendono a scatenare la gotta contengono da 150 a 1.000 milligrammi di purine ogni 100 grammi. Comprendono i prodotti animali ad alto tasso di proteine come le acciughe, il consommé, il sugo di carne, le aringhe, gli estratti di carne, le frattaglie la carne trita, le cozze e le sardine.

Altri cibi che possono contribuire alla gotta contengono una limitata quantità di purine (da 50 a 150 milligrammi per 100 grammi). In casi gravi è necessario limitare questi cibi a non più di una porzione al giorno; questa classe di alimenti comprende asparagi, fagioli secchi, cavolfiori, lenticchie, funghi, farina, d’avena, piselli secchi, ostriche, spinaci, cereali, pesce, carne e pollame.

 

Riportiamo una tabella riassuntiva:

 

ALTO CONTENUTO DI PURINE

(da 150 ad 800 mg/100g)Pesce azzurro (alici, acciughe e sardine) frattaglie (fegato, animelle, rognone,), estratto di carne e selvaggina

MEDIO CONTENUTO DI PURINE

(da 50 a 150 mg/100g) Carni, pollame, crostacei, salami, legumi (piselli, fagioli, lenticchie), asparagi, spinaci, cavolfiori e funghi

BASSO CONTENUTO DI PURINE

(da 0 a 15 mg/100g) Latte, uova, formaggi, verdure, ortaggi (eccetto quelli sopra elencati), frutta, pasta (fatta eccezione per germe di grano e prodotti integrali)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *