Giorgia Zatta

Spinaci freschi come cucinarli

Spinaci freschi come cucinarli

Consigli utili su come cucinare ed utilizzare in cucina gli spinaci freschi

02 Gennaio 2019 08.20

Like me!

Gli spinaci sono una verdura tipica del periodo invernale, introdotta in Europa dagli Arabi attorno al 1200.

Se fresche queste verdure possono essere mangiate crude in insalata o usate, anche surgelate, per la preparazione di pasta ripiena, torte salate o a farcita di arrosti e carni.

Le proprietà degli spinaci

Da sempre abbinati alla figura di braccio di ferro, gli spinaci sono simbolo di forza e vigore fisico. Erroneamente si pensa che siano ricchi di ferro: in realtà quello contenuto, seppur elevato, è scarsamente assimilabile dall’organismo. 

Questa verdura a foglia verde è invece ricca di carotenoidi, acido folico, vitamine K e E e luteina. Da ricordare che sarebbe meglio, per preservarne le caratteristiche nutrizionali, mangiare gli spinaci crudi.

Se proprio si desidera cucinarli meglio scegliere la cottura a vapore e non in acqua che disperde ulteriormente i minerali in essi contenuti. 

Leggi anche: Quali alimenti contengono ossalati 

Cottura in padella

Il modo più semplice di cucinare gli spinaci freschi è in padella. Basterà mettere a sciogliere un pò di burro a cui si aggiungerà uno spicchio d’aglio per insaporire.

Gli spinaci vanno sciacquati in acqua corrente ed aggiunti al fondo di cottura lasciandoli cuocere a fiamma bassa per dieci minuti.

Cottura al vapore

Con l’uso dell’apposita vaporiera questo è senza dubbio il metodo migliore per cucinare gli spinaci freschi.

Dopo aver lavato la verdura, posizionarli nel cestello della vaporiera e lasciarli cuocere per non più di cinque minuti. Condirli poi con un filo d’olio, sale e qualche goccia di limone. 

Leggi anche: Come preparare torta pasqualina 

Cottura in acqua

Come già detto bollire gli spinaci influisce negativamente sugli appositi nutrizionali. Per chi volesse comunque usare questo metodo è consigliabile immergerli in acqua bollente salata e cuocere per al massimo cinque minuti. 

Leggi anche Come preparare un’insalata autunnale 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *