Raid delle forze di Haftar sul parlamento libico dell'Est

Raid delle forze di Haftar sul parlamento libico dell’Est

Nessuna vittima segnalata. Recentemente un gruppo di una quarantina di deputati era tornato a riunirsi a Tripoli, dopo un lungo auto-esilio a Tobruk.

24 Maggio 2019 06.19

Like me!

L'aviazione dell'esercito nazionale libico (Lna) del generale Khalifa Haftar ha bombardato gli edifici del Rixos, hotel che ospita a Tripoli il parlamento dell'Est (Hor).

Lo ha reso noto il 24 maggio l'emittente televisiva Libya Al Ahrar tv su Twitter, pubblicando anche le foto degli effetti del bombardamento. Anche The Libya Observer ne ha dato notizia. Nessuna vittima è stata riportata al momento dai media locali. Recentemente un gruppo di una quarantina di deputati dell'Est era tornato a riunirsi a Tripoli, dopo un lungo auto-esilio a Tobruk.

Il 23 maggio il premier del governo di accordo nazionale libico e rivale di Haftar, Fayez al Sarraj, ha incontrato a Tunisi i notabili di alcuni gruppi tribali della Cirenaica «con i quali ha avuto un colloquio franco a proposito delle aggressioni alle quali la capitale libica è sottoposta, fattore che ha messo i libici gli uni contro gli altri, a causa delle gravi perdite in termini di vite umane che minacciano di disintegrare la società libica». In una nota, si legge che «Sarraj ha anche detto che quello che alcuni tentano di voler far sembrare come un conflitto tra Est e Ovest è invece in realtà un conflitto tra chi vuole stabilire uno Stato civile e chi vuole militarizzare lo Stato e tornare al totalitarismo».

LA RIUNIONE TRA SARRAJ E I NOTABILI DELL'EST ANTI-HAFTAR

«Contiamo su di voi notabili e saggi dell'Est, dell'Ovest e del Sud, sulle città, le tribù, le famiglie, per far fronte questi tentativi di attacco perché la nostra società resti unita, così com'è», le parole del premier. Infine, Sarraj «ha lanciato un appello agli abitanti della Cirenaica affinché tengano lontani i loro figli da questa guerra condotta da una persona per ottenere il potere, la sola guerra che i nostri figli devono combattere è quella per la costruzione e non la distruzione. Le famiglie della Cirenaica hanno espresso il loro rifiuto totale alla sedizione e all'odio». Tra i notabili dell'Est erano presenti alla riunione, alcune personalità anti-Haftar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *