Harry, guai a luci rosse

Redazione
26/08/2012

Quanti guai per le foto senza veli di Harry. Gli scatti del festino a luci rosse di Las Vegas hanno...

Harry, guai a luci rosse

Quanti guai per le foto senza veli di Harry. Gli scatti del festino a luci rosse di Las Vegas hanno presto fatto il giro del mondo. E nel Regno Unito sono finite sul The Sun.
Ma l’odissea per il secondogenito di Carlo potrebbe non essere finita, perché Harry, secondo il Mail on Sunday, sarebbe «terrorizzato» all’idea che altre foto di Las Vegas possano emergere sul web e altri scatti di feste ancora più selvagge, stavolta nell’isola privata di Richard Branson nell’arcipelago delle Vergini sono emerse sul Daily Telegraph.
Le foto erano state ‘postate’ in precedenza sulle pagine Facebook dei compagni di viaggio del principe Tom ‘Skippy’ Iskip e Arthur Landon. Harry era su Facebook da tempo con circa 400 ‘amici’ e aveva aggiornato la sua pagina per l’ultima volta la scorsa settimana.
CANCELLATO IL PROFILO FACEBOOK. Per evitare ulteriori complicazioni, il principe ha comunicato di aver cancellato il suo account del social network e così hanno fatto gli amici protagonisti con lui delle scorribande di Las Vegas e una delle sue guardie del corpo.
Il principe appariva su Facebook con lo pseudonimo di Spike Wells ma ha cancellato la sua pagina su consiglio del segretario personale Jamie Lowther-Pinkerton a cui è affidata l’inchiesta di Buckingham Palace sulla vacanza del terzo nella linea di successione nella capitale del gioco d’azzardo.
FOTOMONTAGGIO SULLA RETE. Tuttavia sul web circola un fotomontaccio in cui il principe appare senza veli in uno scatto ufficiale della famiglia reale. Infatti alle spalle della regina Elisabetta II e del marito Filippo, duca di Edimburgo, il secondogenito di Carlo è nudo accanto al fratello William e al padre tutti in abito scuro da cerimonia.
LA ROTTURA CON LA FIDANZATA. Inoltre secondo la stampa inglese, la pubblicazione delle foto di Las Vegas sarebbero costate al principe la rottura con la fidanzata. Il principe è infatti stato mollato dall’ultima fidanzata Cressida Bonas che si è sentita «umiliata» dalla vicenda. La ragazza, modella di biancheria intima e la figlia della ‘it girl’ Anni 60 Lady Mary-Gaye Curzon, «non vede più un futuro con Harry», ha scritto il Sunday Mirror.
UNA BIONDA INCASTRA IL PRINCIPINO. Lo stesso tabloid ha riportato, riprendendo quanto riferito dall’agenzia americana Bad Girlz Pr, che una delle ragazze della festa a luci rosse di Sin City è pronta a presentarsi alla tivù Usa «nei prossimi giorni».
La ragazza, una bionda che vive in California ma frequenta spesso il circuito delle feste di Las Vegas, si è detta pronta a sottoporsi alla macchina della verità per mettere alla prova il suo racconto. «La storia emergerà nei prossimi giorni. Lei ha le foto, la prova che era al Wynn e cose incredibili da raccontare. Ne emerge un Harry diverso», ha detto al Mirror un portavoce di Bad Girlz Pr.

Murdoch sta con il principe e attacca la decisione del The Sun

A difendere Harry, oltre al re del porno Steven Hirsch che gli ha offerto 10 milioni di dollari per girare un film a luci rosse, si è però schierato Rupert Murdoch, mentre la regina ha deciso di farsi accompagnare da William e Kate alla  cerimonia di apertura delle Paralimpiadi. Dopo le vicende legate a News of the world che per oltre un secolo ha pubblicato i maggiori scandali del Regno Unito – ora però sta affrontando lo scandalo delle intercettazioni che ha portato il tabloid alla chiusura – il magnate dell’impero di NewsCorp ha chiesto di «lasciare in pace il principe Harry». «È pagato dallo Stato in un modo o nell’altro», ha scritto sul social network Twitter, «ma il pubblico lo ama, anche quando si diverte a Las Vegas».
LE FOTO SOLO SUL THE SUN. Il tabloid è stato l’unico in Gran Bretagna a pubblicare gli scatti del secondogenito di Carlo, giustificando la scelta come «di chiaro interesse per il pubblico».
In un primo momento il The Sun aveva rinunciato a pubblicare le foto imbarazzanti optando per uno scatto in atteggiamenti simili di un suo dipendente e di una stagista. Ma venerdì 25 agosto il giornale è tornato sui suoi passi, sfidando la Royal Family che aveva chiesto di non diffondere le foto.
CRITICHE DA PARTE DI ELISABETH. La decisione di pubblicare le foto di Harry nudo era stata sponsorizzata da Elisabeth Murdoch, secondo cui si tratterebbe di un «argomento di interesse pubblico». «Sarebbe un mondo triste se non potessimo pubblicare quella foto», aveva detto la figlia dello Squalo, «L’abbiamo vista tutti online. Se i giornali non possono stamparla dove va a finire la stampa?».