Higuain, Piatek e Morata: il maxi-affare del mercato invernale

18 Gennaio 2019 15.24
Like me!

Sono ore decisive per definire la maxi-operazione di calciomercato destinata con ogni probabilità a lasciare il segno sulla sessione invernale delle contrattazioni. Grande protagonista il Milan, particolarmente attivo nel pomeriggio per portare a termine la cessione al Chelsea di Gonzalo Higuain, il cui posto nell'attacco rossonero sembra essere già stato assegnato al centravanti del Genoa Krzysztof Piatek.

LEONARDO PRONTO A OFFRIRE 40 MILIONI PER IL POLACCO

Il direttore generale del Milan Leonardo ha incontrato il presidente rossoblù Enrico Preziosi per intavolare ufficialmente una trattativa che nei giorni scorsi era stata sviluppata soltanto attraverso gli organi di informazione. Il prezzo del cartellino del bomber polacco, vicecapocannoniere della Serie A al termine del girone d'andata con 13 reti, si aggira sui 40 milioni di euro. L'ultimo "ostacolo" sulla fattibilità dell'affare (i dubbi dell'amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis in relazione alle limitazioni del Fair play finanziario) è caduto dopo il via libera arrivato da parte dell'Uefa e della commissione di controllo di Nyon.

SARRI SI SBILANCIA SULL'ARRIVO DI HIGUAIN

La formula dell'operazione potrebbe consistere in una maxi-rata di circa 15 milioni di euro per il prestito e poi a seguire il resto rateizzato per arrivare a 40 milioni totali più eventuali bonus. Tutto fatto anche con il giocatore e l'agente Gabriele Giuffrida: accordo per in quinquennale da 2 milioni di euro. Da Londa, intanto, sono arrivate le prime parole di Maurizio Sarri sul possbile nuovo matrimonio con Higuain, le cui visite mediche difficilmente potranno svoglersi il 18 gennaio com'era stato ipotizzato in un primo momento. A corollario del trasferimento a Londra di Higuain è previsto il passaggio di Alvaro Morata all'Atletico Madrid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *