La Borsa di Hong Kong vuole comprarsi Londra e quindi Piazza Affari

Hong Kong Exchanges and Clearing Ltd. hanno presentato a sorpresa un'offerta per acquisire il London Stock Exchange Group da 31,6 miliardi di sterline. Il gruppo controlla anche la Borsa di Milano.

11 Settembre 2019 12.10
Like me!

Hong Kong Exchanges and Clearing Ltd. hanno presentato a sorpresa un’offerta per acquisire il London Stock Exchange Group da 31,6 miliardi di sterline incluso il debito (circa 36 miliardi di euro). L’amministratore delegato Charles Li ha dichiarato che da tempo l’operatore asiatico di borsa aveva considerato l’accordo «ambizioso e di vasta portata» A inizio agosto Lse aveva intanto raggiunto un’intesa per rilevare il provider di dati finanziari e di piattaforme di trading Refinitiv in una operazione da 27 miliardi di dollari.

IL LONDON STOCK EXCHANGE PRENDE IN ESAME LA PROPOSTA

Il London Stock Exchange, che gestisce anche la Borsa di Milano, ha dichiarato che prenderà in esame la proposta «non sollecitata» della Borsa di Hong Kong e comunicherà le sue decisioni «a tempo debito» ma che conferma l’impegno per l’acquisizione di Refinitiv. L’annuncio della proposta della piazza asiatica ha fatto inizialmente schizzare in titolo Lse del 16% per poi ripiegare attorno al 5%, segno che tra gli esperti e gli stessi operatori di mercato c’è scetticismo sulla possibilità di un’unione con Hong Kong soprattutto per le resistenze di ordine politico, alla luce delle tensioni crescenti tra la Cina e Hong Kong, e anche perché l’acquisizione di Refinitiv rappresenta per Lse una buona opportunità di consolidamento e viene ritenuta più vantaggiosa. La proposta dell’operatore asiatico prevede un’offerta di 20,45 sterline in contanti e 2,495 azioni HKEX di nuova emissione per ciascuna azione LSE, valorizzando così ogni azione Lse 83,61 sterline.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *