La situazione a Hong Kong dopo le proteste all’aeroporto

Voli regolari dopo il blocco degli ultimi due giorni. Cinque persone fermate e due agenti feriti. Nuovo monito della Cina contro i manifestanti: «Azioni da terroristi».

14 Agosto 2019 08.33
Like me!

L’aeroporto internazionale di Hong Kong è tornato alle normali operazioni nelle prime ore di mercoledì 14 agosto dopo gli scontri tra dimostranti e polizia che avevano bloccato lo scalo per il secondo giorno consecutivo. Lo riferisce la Cnn, secondo cui i terminal sono stati ripuliti e i graffiti dei manifestanti sono stati coperti.

I BILANCIO DELLE PROTESTE: CINQUE ARRESTI E DUE POLIZIOTTI FERITI

La polizia locale ha riferito che nel secondo giorno delle proteste sono state fermate cinque persone e due agenti sono rimasti feriti. In un comunicato diffuso nelle prime ore del 14, la polizia ha condannato le azioni dei manifestanti definendole «atti violenti e radicali». I dimostranti, si legge ancora nella nota, hanno «trattenuto, molestato e assalito un visitatore e un giornalista, infliggendo loro danni fisici e mentali».

PECHINO: «AZIONI DA TERRORISTI»

La Cina ha condannato con forza le proteste degli ultimi due giorni, definendo «azione da terroristi» la disavventura di due cittadini cinesi malmenati dai dimostranti. L’Ufficio per gli affari di Hong Kong e Macao, che fa capo al governo di Pechino, ha espresso «la più forte condanna di queste azioni da terroristi» definendo inoltre i due uomini feriti «patrioti della Cina continentale».

SPOSTATI I BLINDATI IN UNO STADIO DI SHENZHEN

Decine tra blindati corazzati e camion per il trasporto truppe dell’Esercito sono stati piazzati in uno stadio di Shenzhen, la città cinese a ridosso di Hong Kon, come mostrato da delle immagini satellitari del sito. Nei giorni scorsi i media di Pechino avevano pubblicato un video che mostrava decine di veicoli militari che si dirigevano verso la città. «La nostra intelligence ci ha informato che il governo cinese sta spostando truppe al confine con Hong Kong», ha detto ieri il presidente Usa Donald Trump.

La foto satellitare che mostra i blindati cinesi in uno stadio di Shenzhen.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *